domenica 26 ottobre 2014




Mentre una volta era la famiglia che generava il figlio come ovvia conseguenza dell’attività sessuale dei coniugi, oggi sempre più spesso è il figlio desiderato che crea la famiglia.

Claudia Mancina


jtemplate.ru - free extensions for joomla
Oggi sulla Stampa
  • Int. a A.Nafisi: l'ira di Azar Nafisi. Uccidono le donne perché il regime teme la loro libertà

    Ogni volta che il regime o parte di esso è nei guai, che ha bisogno di legittimarsi agli occhi dell'opinione pubblica, i settori della società più deboli, o quelli più vicini all'Occidente subiscono una nuova dose di violenza. Questa volta è toccato a RayanehJabbari, ma non dimentichiamoci che la sua morte è stata preceduta da una campagna di aggressioni con l'acido contro le donne ritenute troppo occidentalizzate.
    Francesca Caferri,La Repubblica...
    Commenta
  • Il duello delle due sinistre

    Immaginabile l'imbarazzo, considerato che il premier è pur sempre il segretario del partito in cui continuano a militare... La giornata di lotta contro le politiche del lavoro messe in campo dall'esecutivo è stata un successo (e non era scontato): un milione di persone - giunte per di più da ogni angolo d'Italia - non si muovono da casa per obiettivi sbagliati o poco sentiti. Ma il quinto raduno della Leopolda - per le presenze, i temi trattati e la vivacità del confronto - non è stato da meno. E questo, in tutta evidenza, costituisce un problema.
    Federico Geremicca, La Stampa...
    Commenta
  • Int. a L.De filippo/J.Turturro: Cercando Eduardo

    Camminando sulle orme di Eduardo, trent'anni dopo la morte, ci si accorge che i suoi luoghi a Napoli sono quasi tutti in cima a una salita, involontaria metafora del rapporto con la città. Le tracce del suo passaggio sono nascoste, affidate più alla memoriapopolare che alle istituzioni. Un impasto di leggenda e amore per l'uomo che si faceva chiamare solo con il nome, "come un re", diceva, "o come un parrucchiere".
    Angelo Carotenuto, La Repubblica...
    Commenta
  • Estate '89: breccia nella cortina di ferro

    Nel luglio dell'89 decine di cittadini della DDR scappavano lungo il confine austro-ungherese, dopo il segnale dato dai ministri degli Esteri dei due Paesi: il Muro cominciò a cadere lì.
    Flavia Foradini, Il Sole 24Ore ...
    Commenta
  • Le macerie di Shujayea: dopo le bombe il silenzio

    Domani al Cairo dovrebbero ricominciare i negoziati indiretti tra palestinesi e israeliani per il prolungamento della tregua e la fine dell'assedio di Gaza. In pochi si fanno illusioni. I delegati israeliani non andranno nella capitale egiziana per accogliere le richieste della gente di Gaza: libertà di movimento, piena riapertura dei valichi di confine, costruzione di un porto marittimo e un aeroporto.
    Michele Giorgio, Il Manifesto ...
    Commenta
Educazione
Lavoro
  • Precarietà del lavoro, precarietà della vita


    Marco Omizzolo
    e Roberto Lessio, Zeroviolenza

    20 ottobre 2014

    La precarietà, stando alle retoriche neoliberiste prevalenti e agli sforzi dei governi italiani ammaliati dai fari alti della flessibilità e dell'insicurezza sociale, sembra rappresentare lo status incontestabile della società contemporanea. Superare questa retorica è doveroso e la sociologia può contribuire in modo sostanziale. ...
    Commenta
Razzismo
  • 10 miti da spiegare o da sfatare

    Razzismo e stereotipi
    Marco Zatterin, La Stampa

    21 ottobre 2014

    E' curioso e significativo che di immigrazione, legale e clandestina, si parli così tanto e così poco si sappia dei numeri e della realtà che si descrive con quel termine. Con questi dieci interventi, curati da quasi tutti i giornali che partecipano al progetto europeo...
    Commenta
Legge 194
Violenza
  • Molto orrore per nulla

    Indian nightmareMonica Pepe, Zeroviolenza
    16 ottobre 2014

    Un uomo qualche giorno fa in India è stato assalito dalla folla, dopo essere stato sorpreso mentre cercava di violentare una ragazza. E dopo essere stato portato in una macelleria vicina, ha subìto l'amputazione degli organi genitali. ...
    Commenta
Pinkwashing
80 euro
La mostra
  • Virginia Woolf e una mostra tutta per sé

    virginia woolfSilvia Vaccaro, Noi Donne
    20 ottobre 2014

    La scrittrice londinese, icona dello scorso secolo, protagonista della mostra "Virginia Woolf. Art, life and vision" alla National Portrait Gallery di Londra.
    Sarebbe stata contenta Virginia Woolf di questo tributo che le ha fatto la National Portrait Gallery di Londra, ospitando per alcuni mesi una bella (e visitatissima) mostra su di lei? ...
    Commenta
Uomini
Relazioni
  • Che bello, mi annoio

    La relazioneClaude Habib, l'Espresso
    17 ottobre 2014

    Ci vuole coraggio, ai tempi dell'amore liquido, per scrivere un libro che esalta le virtù delle relazioni durature, la prevedibilità della routine, il porto sicuro del ménage a due. In poche parole: la noia del rapporto di coppia. ...
    Commenta
L'analisi
  • L'economia politica della promessa

    il gatto e la volpeMarco Bascetta, Il Manifesto
    22 ottobre 2014

    Terre promesse. Il lavoro gratuito è uno dei pilastri che consente l'accumulo di profitti e rendite nell'università, nei media, nell'editoria. Tutto in cambio del miraggio di un futuro migliore. ...
    Commenta
Violenza
  • Uccidere è cosa semplice

    Stanley Kubrick, 2001 Odissea nello spazioManfredi Scanagatta, Zeroviolenza
    13 ottobre 2014

    Quanto tempo impiega la nostra mente prima di decidere di uccidere una zanzara? La reazione è quasi istintiva, nulla a livello morale, emotivo, culturale si frappone tra il pensiero e l'azione.
    Credo non esista altro essere vivente sulla terra che ogni uomo decida di uccidere con così tanta facilità....
    Commenta
Scuola
Scuole
Seguici
  • Facebook di ZeroViolenza Twitter di ZeroViolenza YouTube di ZeroViolenza  Google Plus di ZeroViolenza  Feed RSS di ZeroViolenza
Newsletter
Radio 1
Flash News
Tweets @ZeroViolenza


Appuntamenti
appuntamenti@zeroviolenza.it

Radio 3
  • 8x1000 Tavola Valdese
  • cineclub detour
  • Re:Common
  • Europeen institute for gender equality
  • Cyber tuba
  • Lipperatura di Loredana Lipperini