martedì 23 dicembre 2014




Il pensiero debole si è imposto con estrema forza: oggi manca una filosofia spregiudicata nell'indagine della verità.

Umberto Regina


jtemplate.ru - free extensions for joomla
Oggi sulla Stampa
  • "Noi, dai container alla strada tre anni dopo il terremoto"

    Su "Radio Map" gira voce sempre più insistente che i campi dei terremotati saranno smantellati al massimo entro il 2015, ma il primo a chiudere ha i giorni contati. E' quello in via 29 maggio a Mirandola, intitolato alla data della seconda, terribile scossa di due anni e mezzo fa: gli sfollati rimasti dovranno andarsene entro metà gennaio, perché a fine febbraio inizieranno i lavori per la nuova stazione dei pullman.
    Franco Giubilei, La Stampa ...
    Commenta
  • Da Bollywood ecco l'eroina del fumetto contro gli stupri

    Colori ipnotici alla Bollywood, mitologia induista e una storia da supereroi: a gridare basta alla violenza sulle donne questa volta è un fumetto indiano. E per imporre con forza il suo messaggio è gratis sul web, con tanti extra ed effetti speciali.
    Francesco Fasiolo, La Repubblica ...
    Commenta
  • La carta dei figli dei detenuti

    Una Carta dei figli dei genitori detenuti, documento unico in Italia e in Europa, che afferma i diritti fondamentali del minore (oltre 100 mila solo in Italia) che si trova a vivere l'esperienza di un genitore, spesso entrambi, reclusi. La Carta, che pone il nostro Paese all'avanguardia in Europa, è stata proposta da Bambinisenzasbarre onlus, impegnata nella cura delle relazioni familiari durante la detenzione di uno o entrambi i genitori, e firmata dal ministro della giustizia, Andrea Orlando, dal Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, Vincenzo Spadafora.
    Federico Unnia, Italia Oggi Sette ...
    Commenta
  • C'è chi nasce in una stalla e chi tra le mura di casa

    C'è stato un tempo in cui le donne partorivano in casa, accanto a un catino d'acqua calda e qualche asciugamano. Un tempo in cui il ginecologo era ancora un lusso e spesso ad assistere il parto c'era solo una levatrice. Cinquant'anni fa, neppure troppo. Praticamente un'epoca. Lo spartiacque decisivo sono gli anni '70, quando le "mammane" vengono progressivamente rimpiazzate dalle ostetriche.
    Lorenzo Tosa, Il Fatto Quotidiano ...
    Commenta
  • Compiti per le vacanze, la grande ribellione

    Basta compiti a casa. L'inedita alleanza tra alunni, genitori - e anche molti insegnanti - si è realizzata proprio sotto Natale quando tutte le scuole stanno chiudendo per la pausa invernale, in nome di un bene che sta a cuore a tutti: il diritto a trascorrere le vacanze senza patemi.
    Nadia Ferrigo, La Stampa ...
    Commenta
  • Così l'America antirazzista sconterà l'odio dei neri sui social

    Il sangue chiama sangue e "oggi molte mani grondano sangue" grida il leader del sindacato di polizia di New York, Pat Lynch, davanti alle bare dei due agenti ammazzati a Brooklyn per vendicare i "fratelli" neri. E le mani alle quali pensa sono quelle del sindaco de Blasio, colui che ha tradito e abbandonato, "gli uomini in blu", dicono loro, alla frontiera della guerra urbana in bianco e nero.
    Vittorio Zucconi, La Repubblic...

    Commenta
Profughi
  • Fuga dall'Eritrea

    Marco Omizzolo e Roberto Lessio, Zeroviolenza
    22 dicembre 2014

    Somalia, Sudan, Eritrea, Corea del Nord sono solo alcune delle dittature che ancora dominano nel mondo. Regimi che sottopongono la loro popolazione alla violazione sistematica dei diritti umani. L'Eritrea è tra tutte una delle più dure. Il suo dittatore, Isaias Afewerki, al potere dal 1993, eroe della lotta di liberazione contro l'Etiopia, si è tramutato in un tiranno senza scrupoli. ...
    Commenta
Il ricordo
  • Che bella "rivoluzione": oggi siamo tutti soli

    22 dicembre 2014

    Il 21 dicembre 1989 moriva a Milano Elvio Facchinelli, psicanalista, originale interprete del '68, fondatore della rivista "l'Erba voglio" (1971-1977).
    Quanto fosse rimasto legato alla "rivoluzione" culturale e politica di quegli anni, lo dimostra il suo articolo uscito su "L'Espresso", n.14, 12 aprile 1987, che viene riproposto qui di seguito. ...
    Commenta
Ambiente
  • Viaggio nell'Italia che baratta la salute col lavoro

    Domenico Lusi, Pagina99
    20 dicembre 2014

    Il 19 novembre la Cassazione ha annullato per prescrizione la condanna a 18 anni dell'industriale svizzero Stephan Schmidheiny, ex presidente del cda di Eternit imputato di disastro ambientale doloso e ritenuto dall'accusa responsabile di oltre duemila morti da mesotelioma pleurico, il tumore causato dalle fibre d'amianto. ...
    Commenta
Mafia Capitale
  • La Roma meticcia, fuori dall'orbita di Mafia Capitale

    Stefano Galieni, Zeroviolenza
    18 dicembre 2014

    Quanto sta accadendo in questi giorni, in una città come Roma, travolta da una inchiesta tesa a dimostrare i caratteri endogeni di una organizzazione mafiosa e che ha portato a lucrare anche sulle difficoltà e il diritto all'accoglienza di rom, migranti e richiedenti asilo, impone un livello di riflessione che si discosta dalla cronaca giudiziaria. La sintesi, come spesso accade nell'era dei social network, è stata proposta da alcuni internauti, in maniera molto efficace. ...
    Commenta
Famiglia
  • Intervista a Chiara Saraceno: "Una, nessuna, centomila"

    Donatella Coccoli, Left
    20 dicembre 2014

    Non è mai stato giusto, perché non c'è niente di meno naturale della famiglia. Il che non vuol dire che è innaturale, certo. Ma la famiglia è una costruzione sociale, legale e normativa. Sono le norme che definiscono quali rapporti di sesso o di generazione sono familiari oppure no. ...
    Commenta
Violenza
  • La violenza del neutro nella politica, nella filosofia e nello spazio estetico

    Lea Melandri, Zeroviolenza
    15 dicembre 2014

    Che cosa c’è di più "politico" del pensiero, dal momento che l'atto fondativo della polis, come ci insegna Bachofen e tutta la cultura greco-romano cristiana rimanda al "trionfo del principio paterno", "potenza incorporea che si eleva al di sopra della vita materiale" e della "femmina", rimasta a rappresentare la terra, cioè la materia di cui siamo fatti? ...
    Commenta
Il libro
  • Ma l'Italia consuma i corpi delle donne

    maddalena prostitutaRiccardo Iacona, Pagina99
    13 dicembre 2014

    Gli utilizzatori finali, i tanti clienti delle tante prostitute sono una avanguardia attiva che pratica più o meno frequentemente il consumo del corpo della donna, su un mercato che è diventato sempre più grande e sempre più vario nelle forme, nei modi e anche nelle tante mercanzie che mette in vendita. ...
    Commenta
Carbone
  • Banche e carbone, uno sporco affare

    Luca Manes, Zeroviolenza
    4 dicembre 2014

    Si fa presto a parlare di lotta ai cambiamenti climatici, investimenti nelle rinnovabili e ripensamento del modello energetico globale. Alla prova dei fatti tanti soggetti che potrebbero realmente iniziare a fare la differenza preferiscono "crogiolarsi" nel business as usual. A cominciare dalle banche. ...
    Commenta
Islam
  • Il culto del jihad tra i ragazzi europei

    Internazionale
    18 dicembre 2014

    Quando Ismail Cetinkaya incontra uno di quei ragazzi che vogliono partire da Amburgo per andare a combattere in Siria, gli chiede: "Ma tu hai mai dormito in una casa senza riscaldamento in pieno inverno? Sai fare a meno dell'elettricità e dell'acqua corrente? Pensi che usare un kalashnikov sia come manovrare il joystick della Playstation?". ...
    Commenta
Libri
  • Non era che l'inizio, arriva la petizione

    Loredana Lipperini
    18 dicembre 2014

    Adesso la parola è al ministero dei Beni Culturali, al ministero dell’Istruzione, prima ancora che a Nati per leggere, Centro per il libro e la lettura e Associazione Italiana Biblioteche (che conosce la vicenda, così come la conoscono tutti). Ci si augura che la parola non tardi, perché la vicenda della scuola sarda (...) è solo il prologo. ...
    Commenta
Beni comuni
  • Mondeggi, la forza di un'utopia che diventa realtà

    Francesco Valente, Zeroviolenza
    11 dicembre 2014

    Nei dintorni di Firenze c'è una tenuta di circa 200 ettari denominata Mondeggi: paesaggio collinare tipico, molto variato, molto ricco, molto bello. Negli anni '60 viene acquisita dalla Provincia che ne smantella l'antico assetto poderale riorganizzandola come una moderna impresa agroindustriale molto d'eccellenza, molto innovativa, ...molto fallita. ...
    Commenta
Seguici
  • Facebook di ZeroViolenza Twitter di ZeroViolenza YouTube di ZeroViolenza  Google Plus di ZeroViolenza  Feed RSS di ZeroViolenza
Newsletter
Flash News
Tweets @ZeroViolenza


Appuntamenti
eventi@zeroviolenza.it


Acqua
  • Commenta
  • 8x1000 Tavola Valdese
  • cineclub detour
  • Re:Common
  • Europeen institute for gender equality
  • Cyber tuba
  • Lipperatura di Loredana Lipperini
Scuole