"L'aborto non è una concessione, ma un diritto fondamentale delle donne". Intervista a Michele Grandolfo*

Pubblicato in ZeroViolenza
Letto 1099 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Monica Pepe, Zeroviolenzadonne
7 marzo 2014

In Italia diminuiscono gli aborti e aumentano i medici obiettori, non cala invece il tasso di aborto tra le minorenni e le donne immigrate. Cosa vogliono dire questi dati?

Dopo i primi anni dalla legalizzazione, analizzando le caratteristiche del fenomeno e riflettendo sui risultati di indagini scientificamente rigorose con interviste alle donne che richiedevano IVG e a donne in età feconda, la straordinaria riduzione risulta una conseguenza dell'essere il ricorso all'aborto non una scelta, ma un'"ultima ratio", in seguito al fallimento o all'uso scorretto dei metodi adottati per la procreazione responsabile, in un contesto di scarsa conoscenza della fisiologia della riproduzione.  ...
Ultima modifica il Venerdì, 07 Marzo 2014 17:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook