IL MANIFESTO


Sarantis Thanopulos, Il Manifesto

16 febbraio 2019

Ci sono due populismi. Il primo fa appello al “peggio di noi”: all’eccitazione che sostituisce il sentire, all’azione impulsiva/compulsiva che sostituisce il pensare. Il secondo, mira alla banalità del bene: l’estetica dei pensieri “corretti” e “dotti”. Una messa in scena delle parole che incide decorativamente la superficie e lascia dormire la profondità.


Luca Pisapia, Il Manifesto

15 febbraio 2019

Cherchez la femme, e poi vomitatele addosso i vostri peggiori istinti. Quello che sta accadendo intorno al caso di Mauro Icardi, cui è stata tolta la fascia di capitano dell’Inter per le parole e i comportamenti della moglie e procuratrice Wanda Nara, o almeno così ci raccontano, è sintomatico dello stato dello sport italiano e non solo.


Renzo Paris, Il Manifesto

5 febbraio 2019

L'indifferenza, raccontata dal giovanissino Alberto Moravia, compie novant'anni e non li dimostra. Il romanzo Gli indifferenti, pubblicato a maggio del 1929 dalla casa editrice Alpes di proprietà del fratello del Duce, che definì l'autore "negatore di ogni valore umano", ebbe un successo clamoroso, di pubblico e di critica.

L’esitazione non è un peccato

Big Brother

Sarantis Thanopulos e Silvia Vizzardelli, Il Manifesto
19 gennaio 2019

Silvia Vizzardelli: C’è una cecità del fatto, una cecità dell’accadimento di cronaca che occorre preservare, coltivare, proteggere. Le notizie che leggiamo sulla stampa e sui social sono sempre più sature di commento, di interpretazione e sempre più nemiche dell’ombra.

Sarantis Thanopulos-Fabio Ciaramelli, Il Manifesto
5 gennaio 2019

Fabio Ciaramelli: Dietro il "sovranismo psichico" che secondo il Censis colpisce un paese impoverito e incattivito si lascia riconoscere la depressione, un disagio che non si riferisce più solo a un vissuto individuale ma diventa la cifra di una diffusa esperienza sociale.

Terremoto invernoMario Di Vito, Il Manifesto
20 dicembre 2018

Il freddo è arrivato all'improvviso. "Fino alla settimana scorsa c'erano 10 gradi", racconta un terremotato di Tolentino (Macerata). Adesso la colonnina di mercurio è stabilmente sotto lo zero. È dicembre, che sull'Appennino faccia freddo e possa nevicare non dovrebbe stupire nessuno, eppure il terzo inverno dopo il terremoto porta con sé la solita dose di disagi e problemi ai confini della realtà e del tollerabile.

Donne migrantiShendi Veli, Il Manifesto
4 dicembre 2018

Le implicazioni del decreto sicurezza, approvato dalle camere nei giorni scorsi, sono rilevanti per chiunque, ma in modo particolare per le donne. A farlo presente è Dire, la rete dei centri anti-violenza, con un comunicato stampa. Ma sul tema si è espresso anche Non Una di Meno, movimento nato contro la violenza di genere, con una scheda illustrativa sugli aspetti più problematici della misura.

Giulio RegeniTommaso Di Francesco, Il Manifesto
30 novembre 2018

Il presidente della camera Roberto Fico ha annunciato ieri l'interruzione delle relazioni diplomatiche tra i parlamenti italiano ed egiziano fino a una svolta vera nell’inchiesta sull'omicidio del ricercatore italiano Giulio Regeni; definendo poi "atto coraggioso" l'iscrizione nel registro degli indagati di 7 agenti dei servizi segreti egiziani da parte della Procura di Roma.

Sandra ParksMarina Catucci, Il Manifesto
24 novembre 2018

Assassinata a 13 anni a Milwaukee in una sparatoria mentre era in casa. Nel 2016 in un tema premiato dal titolo "We Shall Overcame" denunciava il "clima di morte" del suo quartiere.

Sgombero BaobabGiansandro Merli, Il Manifesto
14 novembre 2018

Amnesty International è impegnata a livello globale nella difesa dei diritti umani. Al presidio di Baobab ha svolto attività di monitoraggio. Ieri, ha condannato l'intervento della polizia affermando che: "Gli sgomberi a ripetizione lasciano senza protezione decine e decine di persone".

Il ministro dell’interno Matteo Salvini ha definito Baobab una "zona franca, senza Stato e senza legalità". Amnesty International condivide questa interpretazione?
No, affatto. Chiamare Baobab "zona franca" è ingiusto e ingeneroso.

facebook