Partire dal caporalato per cambiare le relazioni economiche e sociali

  • Martedì, 13 Settembre 2016 15:48 ,
  • Pubblicato in LEFT
CaporalatoMarco Omizzolo, Left
13 settembre 2016

Sconfiggere il caporalato (firma la petizione di Change)non basta per migliorare le condizioni di vita e di lavoro di migliaia di donne e uomini, migranti e italiani, impiegati come braccianti nei campi agricoli italiani, abbattere lo sfruttamento lavorativo e la schiavitù.

La solitudine del macchinista

  • Giovedì, 14 Luglio 2016 06:50 ,
  • Pubblicato in REPUBBLICA
La solitudine del macchinistaFrancesco Merlo, La Repubblica
14 luglio 2016

"Lei mi chiede cosa ha visto, cosa ha capito e cosa ha fatto il mio amico Albino in quella cabina che per noi macchinisti, mi creda, è il cielo in una stanza".

Le arance amare dei rifugiati

  • Venerdì, 24 Giugno 2016 08:45 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Filiera Sporca Caporalato aranceSilvio Messinetti, Il Manifesto
24 giugno 2016

È un rapporto shock. Un quadro a tinte forti, dove è disegnata un'Italia schiavista, in cui le forme di sfruttamento raggiungono picchi da terzomondo. "Filiera sporca 2016", dossier a cura dell'associazione Da Sud, di Terra! onlus e della testata Terrelibere.org, è stato presentato ieri alla Camera dei deputati.

Cosa resta

  • Mercoledì, 15 Giugno 2016 01:26 ,
  • Pubblicato in La Poesia
Nunzio Di Sarno
15 giugno 2016

Gli anni trascorsi al di qua e al di là della cattedra sono valsi a comporre un quadro vivido,
che spesso è sconosciuto nei dettagli a chi la scuola poco la conosce.
Da incosciente e male armato, invece di rivendicare i propri diritti, si scaglia su quelli degli altri.
Apparecchia la tavola al potere, che manco più si sporca le mani.

Nella città informale degli schiavi di Rosarno

  • Venerdì, 10 Giugno 2016 07:17 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Tendopoli migranti RosarnoAngelo Mastrandrea, Il Manifesto
10 maggio 2016

Il bar dov'è stato ucciso Sekine Traorè è stato messo in piedi in una delle tende azzurre con la scritta "Ministero dell'Interno".
Dall'ingresso principale della baraccopoli di San Ferdinando

facebook