Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
lunedì 18 dicembre 2017


«Sente però che bisogna saper essere deboli, abbandonarsi, per essere un uomo. Sa bene che questo non significa cedere, significa accettare finalmente la propria povertà. La miseria degli uomini non ha prezzo».
Jean Cayrol, "I primi giorni"


Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581
Migranti
  • Grecia, nel limbo dei profughi. L'isola di Lesbo trasformata in centro detentivo

    Lesbo profughi migrantiGiulia Zaccariello, Il Fatto Quotidiano
    17 dicembre 2017

    La vedi dalla spiaggia, dal porto, dal balcone dell'albergo, dal tavolo del ristorante pieno di turisti: la Turchia è così vicina che sembra quasi di poterla toccare allungando la mano. Ed è da lì che ogni giorno partono gommoni e barche piene di migranti. Arrivano principalmente dalla Siria, dall'Afghanistan e dall'Iraq. Credono di varcare le porte dell'Europa, si ritrovano intrappolati in un limbo che può durare mesi, a volte anni. ...
    Commenta
L'Editoriale di Zeroviolenza
  • I sogni stesi lungo il selciato (Come potevamo cambiare il mondo)

    Van Gogh, VentoMonica Pepe
    16 novembre 2017

    Ascolta la recensione di Pagina 3

    Come un fiume in piena che nessuno sembra più poter fermare, le campagne di denuncia delle violenze sessuali sembrano travolgere tutto, e nessun ambito della vita pubblica, culturale e politica viene risparmiato. Lo spettacolo del “personale globale” è appena cominciato, è la nuova frontiera dell’esproprio dell’umano, una nuova e più avanzata forma di capitalismo emotivo. ...
    Commenta
Migranti
  • Nessuno può ignorare queste accuse

    Migranti LibiaAlessandro Dal Lago, Il Manifesto
    13 dicembre 2017

    Che cosa dirà ora Minniti? Ma dirà qualcosa? O farà spallucce, come qualche giorno fa, quando l'Onu ha pesantemente criticato l'Italia per gli accordi con La Libia?
    E Gentiloni? Farà finta di nulla? Proprio lui che è appena tornato da un tour in Africa, dove ha promesso investimenti in cambio di un freno all'emigrazione? ...
    Commenta
Bambini
  • I bambini non siano vittime "secondarie"

    Bambini violenzaPao­lo Di Ste­fa­no, Corriere della Sera
    27 novembre 2017

    Come tutte le guerre, anche quelle familiari producono i lo­ro effetti "collaterali", tra virgolette perché quando si parla di vittime è difficile utilizzare certi aggettivi. Le "vittime secondarie" dei femminicidi sono spesso i figli, che a volte vengono travolti dalla follia omicida del genitore, ma che anche quando sopravvivono alla strage rimangono vittime: ...
    Commenta
Infanzia
  • Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia

    Per la Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia, proponiamo una selezione da la "Confusione delle lingue tra adulti e bambini" (1932) di Sandor Ferenczi*

    (…) Permettete che  vi comunichi adesso alcuni fatti alla cui penetrazione ha contribuito questo rapporto più intimo col paziente.
    Anzitutto ho visto nettamente confermata l’importanza del trauma e in particolar modo del trauma sessuale, come agente patogeno, importanza che secondo un’opinione che ho già espresso, non verrà mai sottolineata abbastanza. ...
    Commenta
No Future
Migranti
  • "Invisibili" in marcia a Roma: diritti e permesso umanitario

    Diritti MigrantiCarlo Lania, Il Manifesto
    17 dicembre 2017

    Chiedono di poter uscire dal cono d’ombra dove li hanno relegati il regolamento di Dublino e la volontà di rimandare a casa i migranti economici. Un cono d’ombra che li rende invisibili per tutti, non-persone per le quali non sono previsti diritti e quindi facili vittime di chi approfitta di loro sfruttandoli nei campi o nei cantieri. ...
Povertà
  • "Io, con dieci euro in tasca senza casa e senza lavoro"

    PovertàAlessandro Madron, Il Fatto Quotidiano
    8 dicembre 2017

    Come si diventa poveri in Italia? Come si vive quando si è perso tutto? Per rispondere a queste domande ho passato una settimana da senza dimora a Torino, sperimentando i servizi assistenziali e raccogliendo dal vivo le storie di chi è finito in mezzo a una strada per rovesci economici o familiari, per dipendenze da droghe o gioco d’azzardo o per una somma di questi fattori. ...
    Commenta
Il ricordo
  • Crisi e case, mattone e territorio

    Case Territorio AmbienteIn ricordo di Antonello Sotgia ripubblichiamo questo articolo che aveva scritto per noi insieme a Rossella Marchini a cui va la nostra vicinanza.

    ***

    Zeroviolenza ci invita a dialogare con Paolo Berdini. Lo facciamo da oltre trent'anni. Continuando, tanto per dare un riferimento geografico e temporale, il lavoro di Renato Nicolini, quando riuniva alle Frattocchie chiunque volesse interrogarsi sui temi della città. ...
    Commenta
Terremoto
Emarginazione
  • Le stazioni si stanno trasformando in fortezze contro i poveri

    Roma TerminiWolf Bukowski, Internazionale
    30 ottobre 2017

    Faccio e rifaccio il conto, ma non riesco a credere al risultato. Eppure è sempre lo stesso: nella mia vita, tra anni di pendolarismo e stagioni di viaggi frequenti, ho attraversato la stazione centrale di Bologna almeno diecimila volte. E non una di queste mi sono sentito in pericolo. ...
    Commenta
Formazione Giornalisti
  • Media e identità di genere: l'informazione che non discrimina

    L'informazione che non discriminaCome si forma il pregiudizio? Il politicamente corretto ci mette al riparo dai nostri pregiudizi? Che ruolo gioca il linguaggio all'interno della professione del giornalista? Come conquistare una posizione di neutralità rispetto ai fatti di cui dobbiamo parlare? Come funziona il processo di crescita di un individuo e come si costruisce l'identità di genere?

    Questi e altri i temi che saranno discussi all’interno di un ampio programma di incontri realizzati dal Corso “MEDIA E IDENTITA’ DI GENERE: L’INFORMAZIONE CHE NON DISCRIMINA”. L’iniziativa è a cura di Associazione Stampa Romana e di Zeroviolenza Onlus, realizzata grazie a un Bando Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali.
    ...
    Commenta
Tweets @ZeroViolenza


Sostieni
Appuntamenti
    eventi@zeroviolenza.it


    Ultimi articoli
    Articoli più letti
    • 8x1000 Tavola Valdese
    • Pagina 3 Radio Tre
    • Associazione Italiana di Psicoanalisi
    • Unar

    • EIGE