Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
sabato 15 dicembre 2018



"L'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e che non avrà".
Marco Polo



Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581

Brave Ragazze (32)

Brav* ragazz*
17 settembre 2013

A proposito della "Mappa delle donne uccise" proposta da La Stampa, pur capendo la buona volontà di dimostrare, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che il femminicidio non ha predilezioni geografiche nè classe sociale di appartenenza,
La bella campagna promossa da Un altro genere di comunicazione da i suoi frutti e i giornalisti danno sfogo alla loro fantasia... quando non si sa cosa scrivere, sarebbe meglio farsi un giro che arrampicarsi sugli specchi scrivendo menate simili, ignorando evidentemente la sostanza delle cose.
di Monica Pepe
17 novembre 2011

Cosa sarebbe accaduto se Mario Monti avesse tenuto per sè il dicastero dell'Istruzione o della Cultura e non quello dell'Economia?
Lo avrebbero rinchiuso in un nosocomio, forse con l'aiuto di tutti noi cittadine e cittadini italiani che avremmo avuto finalmente un moto di indignazione rivoluzionaria. Perchè l'unica cosa che abbiamo in testa ora sono le banche che franano nelle nostre vite personali e pubbliche.
Ma siamo sul pianeta terra, anno 2011.
E il Ministero della Grana è quello che il nuovo Primo Ministro ha tenuto per sè.
Sono dispersi in una memoria impercorribile i tempi in cui gli umani pensavano di poter contrastare l'unica certezza che hanno da quando nascono - quella di morire - con la creatività o con il sesso (liberato).

GRAZIE! A TUTT@ PER ESSERE INTEVENUT@ ALLA CENA DI AUTOFINANZIAMENTO
DEL 22 GIUGNO A CASETTA ROSSA A ROMA, ED AVER SOSTENUTO ATTIVAMENTE
ZEROVIOLENZADONNE.IT
AL PROSSIMO INCONTRO!

di Cinzia Marroccoli (Sud De-Genere, 16 luglio 2010)

E mentre il Vaticano, nel presentare le nuove regole che aggiornano il documento del 2001 sui “delicta graviora”, lancia strali ed afferma che “Le donne prete sono un delitto gravissimo contro la fede”….
A Potenza,  una storia che sembra non avere piu’ fine.
Ricevo da Cinzia Marroccoli ed inoltro:

“In questo momento sentiamo il bisogno di mettere qualche punto fermo sulla terribile vicenda di Elisa, non per rispondere a questo o a quello, perché comunque questo e quello dicono cose che purtroppo in tanti pensano, ma per fare un po’ di chiarezza.

Festa per i 100 anni di Giovanna Marturano

Martedì 27 marzo, ore 10.00
Centro Congressi Frentani
Via dei Frentani, 4 - Roma
di Anna Montebugnoli
14 febbraio 2012

Ma io amo la delicatezza: Eros ha ottenuto per me
la bellezza e la luce del sole
. (1)

C’è una voce che dalla Grecia arriva fino a noi, una voce femminile, il canto di Saffo, che, se ascoltiamo con attenzione, ancora può insegnarci un altro Eros, un altro modo di intendere l’amore, nell’intreccio dei temi che attraversano le sue liriche.

Buongiorno care, sveglia.
Il principe Filippo non verrà a tirarvi fuori dalla foresta incantata, svegliatevi ora, forse siete ancora in tempo. Tanto se non vi alzate ora, fra un pò vi arriva una secchiata di acqua fredda in faccia (acqua se va bene) che si chiama Legge Tarzia. Si presenta come la legge di riforma e riqualificazione dei consultori ma è l'istituzione di un tribunale inquisitorio, contro le donne... "ça va sans dire..." detto in lingua autoctona: che ve lo dico a fà...
Pagina 1 di 4