Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
sabato 15 dicembre 2018



"L'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e che non avrà".
Marco Polo



Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581

Bravi Ragazzi (16)

Gruppi Allaccio Popolare
2 dicembre 2014

Nemmeno il temporale ha potuto fermare Super Mario, che oggi, di buon mattino, è intervenuto insieme ai GAP (Gruppi di Allaccio Popolare) a beneficio non di una, ma di decine di famiglie nel quartiere di Torpignattara.
Luca Cardin, Zeroviolenza
14 luglio 2014

"Quanto sei bello!" "E' o non è il bimbo più meraviglioso del mondo?" "Quanto mi manchi!" e tutto un altro vocabolario di effusioni e smancerie di ogni genere.
Di che parlo? Delle foto dei propri figli postate su facebook dai genitori (mamme, nella stragrande maggioranza).
Luca Cardin, Zeroviolenzadonne
27 febbraio 2014

Per la prima volta nella storia della Nato, sono 5 le donne presenti come Ministre della Difesa. Vengo da una lunga storia di militanza pacifista e la prima cosa che ho pensato è stata: è questa la parità? Uomini e donne uguali nell'uso delle armi, nell'esercito, nella guerra?
Luca Cardin, Zeroviolenzadonne

In giorni come questi è veramente difficile. E' veramente difficile fare la rassegna stampa. Ti alzi alla mattina alle 7.30, bevi un caffè per darti la sveglia, accendi il pc, e cominci a leggere i titoli degli articoli: "Minacce a Laura Boldrini"; "3 donne uccise in 24 ore"; "La ministra Kyenge insultata"; razzismo, femminicidio, omofobia… no, basta, stamattina non ce la faccio. ...
di Claudio Rossi Marcelli, Internazionale
18 dicembre 2011

Le donne che ammettono di non volere figli mi mettono di buon umore, perché in fondo confermano il principio che abbiamo seguito io e il mio compagno quando abbiamo deciso di diventare genitori: non importa se sia donna, uomo, etero o gay, i figli li dovrebbe fare solo chi li vuole.
di Paolo Rastelli, Il Correre della sera
16 maggio 2011

Da Ikea a Romeo e ai soldati gay. Giovanardi e gli omosessuali: un rapporto complicato

L'ultimo bersaglio del sottosegretario Carlo Giovanardi dunque, è il videogioco The Sims, quello che permette di costruirsi un alter ego virtuale al quale far vivere una vera e propria vita, comprese (anzi soprattutto) le relazioni affettive. E siccome il gioco è nato negli Stati Uniti, dove la discriminazione sessuale non è ammessa, anzi è condannata, anche nelle piccole e piccolissime cose in apparenza poco importanti come un gioco, gli avatar di The Sims possono essere gay e (perfino!) formare una coppia.
di Luca Cardin, Zeroviolenzadonne
27 marzo 2012

La mia professione - il librario - mi offre la possibilità di uno sguardo privilegiato sul mondo editoriale. Negli ultimi anni se c’è un reparto che più di altri ha accresciuto a dismisura i propri spazi è quello dedicato a “Pedagogia, puericultura e maternità”, conseguenza della sovrapproduzione di libri che dovrebbero aiutare i futuri mamme e papà nel loro compito. Subito si rimane colpiti dalla sproporzione di forze: da una veloce ricerca on-line risultano in commercio 159 per le mamme, 57 per i papà.

Julian Assange e Dominique Strauss-Kahn: fino a un mese fa non si sarebbero potuti accomunare, nemmeno mettere nella stessa frase. Il primo, Robin Hood dei giorni nostri, ladro di informazioni rubate ai potenti e date alle masse. Il secondo, simbolo del capitalismo estremo, capo del Fondo Monetario Internazionale. Però, ora, sono come gemelli diversi: entrambi accusati di un crimine orrendo, stupro. Entrambi si sono difesi utilizzando l’arma del “rapporto consenziente”. Ed entrambi sono stati difesi a spada tratta dalla “società civile” che, in un caso e nell’altro, ha gridato al complotto. E’ proprio vero, la giustizia è uguale per tutti…ma non per tutte.


L'altra sera, durante la trasmissione «Centocinquanta» condotta da Pippo Baudo e da Bruno Vespa per celebrare i 150 anni dall’Unità d’Italia, mentre si parlava della vita di Sophia Loren, a un certo punto è stata mostrata la gigantografia di una sua foto di Sophia a seno nudo, risalente agli anni ’50. Nel vedere la foto Sophia si è coperta gli occhi imbarazzata, poi ha parlato dei primi anni difficili a Pozzuoli.
Certamente un'ottima scelta per la Rai che si e' dimostrata, per l'ennesima volta, un vero servizio pubblico, adeguandosi al governo Berlusconi e alla sua politica.


L'incontinenza è un problema. Ce lo ricordano continuamente. Pubblicità di assorbenti per i bambini, per gli anziani, per le donne soprattutto.
E gli uomini? Macchè, non ne hanno bisogno, duri, puri e con una vescica d'acciaio!
A noi sembra che la realtà sia ben altra.
Sarà capitato anche a voi: siete al parco e dovunque vi giriate è quasi una gara tra uomini e cani a chi marca di più il territorio tramite “innaffiamento” di alberi, cespugli, rovi e quant'altro, senza tener da conto se la flora sia sufficiente a nascondere le grazie del pompiere di turno.

Pagina 1 di 2