"Diritto e dialogo, così in Svezia il femminismo etico è andato al potere"

Letto 5029 volte
Etichettato sotto

La Repubblica
19 10 2015

"io sono pragmatica, punto ai risultati nella diplomazia internazionale. Ma credo in un nuovo approccio, etico e neofemminista. Condizioni e diritti della donna sono barometro e tornasole dei singoli paesi e del mondo, difenderli secondo me è nell'interesse strategico svedese europeo e globale." ...

Andrea Tarquini

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook