Precarie in protesta al Campidoglio

  • Venerdì, 08 Marzo 2013 13:52 ,
  • Pubblicato in Flash news
Paese Sera
08 03 2013


Maglie gialle come il colore della mimosa. Ma le lavoratrici di Roma Capitale che hanno scelto di indossarla proprio oggi, lo hanno fatto per protestare, non per festeggiare. In occasione del saluto istituzionale che il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha organizzato all'interno della Protomoteca, le lavoratrici hanno deciso di manifestare la propria condizione di precarie del mondo della scuola, amministrative e tecniche.

Donne che da anni aspettano un inquadramento definitivo all'interno degli uffici in cui lavorano da molti anni con contratti a tempo. L'incontro era previsto per le 12, ma intorno alle 13 il sindaco ancora non si vede.

"Ci hanno fatto prendere un permesso personale che dovremo recuperare fuori dalll'orario di lavoro regolare", racconta una di queste lavoratrici. "Speriamo che il sindaco si scusi". Almeno oggi. Festa della donna.
(Foto e testo di Veronica Moreno)

La Repubblica
01 03 2013

Un neonato è morto dopo essere stato rinchiuso in un sacchetto e gettato in un cassonetto nei pressi dell'ospedale San Camillo a Roma. Del caso si sta occupando la polizia del commissariato Monteverde che indaga per chiarire l'esatta dinamica della vicenda.

Dalle prime informazioni, sembra che la madre, una ragazza italiana di 25 anni, si sia rivolta ai medici dell'ospedale per un'emorragia. E' stata proprio la giovane a confessare di aver dato alla luce il piccolo poco prima, intorno alla mezzanotte, ma di averlo gettato nell'immondizia. I dottori hanno subito raggiunto il luogo indicato dalla 25enne e hanno trovato il corpo senza vita del neonato avvolto in un lenzuolo all'interno di sacchetto di plastica.

Gli agenti del commissariato Monteverde e della squadra mobile stanno ora cercando di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda sulle dichiarazioni frammentarie e contrastanti. La donna è al momento in stato di arresto.

facebook