×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 407

"Fuck dictator", protesta Femen. A seno nudo contro Putin

Letto 2374 volte
Etichettato sotto
L'Unità
08 04 2013

Durantela visita alla Fiera di Hannover della delegazione guidata da Merkel e dal suo ospite, sono spuntate all'improvviso quattro donne a seno nudo del gruppo Femen.
Le Femen hanno messo a segno un altro colpo, da vere maestre. Durante la visita alla Fiera di Hannover della delegazione guidata da Angela Merkel e dal suo ospite, il presidente russo Vladimir Putin, sono spuntate all'improvviso nei pressi dello stand della Volkswagen quattro donne a seno nudo del gruppo Femen, al grido di «Fuck dictator».

Lo stesso slogan era dipinto con smalto nero in lingua russa sulle schiene delle ragazze. Gli uomini della sicurezza hanno rapidamente ripreso il controllo della situazione portando via le attiviste. Durante l'intervento inaugurale della Fiera, il cancelliere tedesco ha invitato Putin a «dare una chance» alle organizzazioni non governative, descritte da Merkel come un «motore dell'innovazione». Il governo russo ha avviato un giro di vite nei confronti delle ong straniere per controllarne le attività.

Una legge entrata in vigore a fine 2012, obbliga le ong beneficiarie di finanziamenti esteri ed aventi un'attività politica ad iscriversi in un registro di «agenti stranieri» e a presentarsi come tali in tutte le attività pubbliche. Per il momento nessuna ong ha accettato di iscriversi e i loro responsabili rischiano una condanna fino a due anni di detenzione in campi di lavoro.
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook