La scuola al centro della comunità all’istituto Pio La Torre, nel Bronx di Torrevecchia

Etichettato sotto

Fan Page
13 07 2015

Quante volte abbiamo sentito dire a assessori e politici che bisogna ‘ripartire dalle scuole'? C'è chi questo motto lo ha preso alla lettera. Sono quelli di S.O.S Scuola, un progetto che si occupa di riqualificare edifici scolastici in zone svantaggiate o periferiche, che dopo aver fatto tappa la scorsa estate in Sicilia, quest'anno è arrivato nel Lazio. Così a Roma per una settimana, l'istituto Pio La Torre nel ‘Bronx' di Torrevecchia, è diventato un vero e proprio cantiere. Associazioni, volontari, bambini e ragazzi non solo hanno realizzato murales (con l'aiuto di noti street artist assoldati per l'occasione), ma hanno dato vita ad un media center, una sala per cinema e teatro, un orto e un ‘bar dei piccoli', cambiando il volto dell'istituto.

Perché l'idea di S.O.S Scuola è proprio questa: rimettere le scuole al centro della comunità, farne laboratori permanenti d'incontro, creatività e formazione, presidi solidali e di democrazia. Un progetto che ha Roma è stato sposato dalle istituzioni locali, che hanno patrocinato l'iniziativa, dal XIV Municipio a Roma Capitale. Perché le scuole, con le loro strutture, il loro patrimonio di legami sociali, possono essere spesso l'unico argine possibile al penetrare delle mafie e dell'egoismo sociale nei territori più difficili delle nostre città, per questo devono essere aperte alle proposte della società civile e della cittadinanza come propone S.O.S Scuola.

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook