×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 407

Tromba d'aria sull'Ilva, black out e danni. Un disperso e una ventina di feriti

28 11 2012

Interessati i reparti ghisa, le cokerie. Crolla una torre. Scatta il piano di evacuazione dell'acciaieria
 
TARANTO - Un fulmine e una tromba d'aria si sono abbattuti sull'Ilva di Taranto. Black out totale degli impianti. In particolare in quelli di lavorazione della ghisa e le cokerie, dove è stata colpita una torre alta circa 80 metri (caduti dall'alto diversi quintali di cemento). Dallo stabilimento si è levata un'enorme nube nera e fiamme altissime.

L'ALLARME- È accaduto poco dopo le 10 di questa mattina. Molti reparti sono stati fatti evacuare. I danni sarebbero ingenti e manca l'energia elettrica. La direzione ha disposto immediatamente l'evacuazione dello stabilimento. Sul posto sono arrivate diverse ambulanze, mezzi dei vigili del fuoco, carabinieri e polizia. Davanti alla portineria dell’Ilva un pullman pieno di passeggeri si è capovolto, un camion di mobili si è ribaltato al centro della carreggiata.
 
IL BILANCIO - Un disperso, operaio dell'Ilva, e una ventina di feriti, è il bilancio della tromba d'aria che si è abbattuta sullo stabilimento siderurgico. Il disperso, un gruista, si trovava nello sporgente Ima dove si caricano materiali diretti all'Ilva e proveniente dalle navi. La gru sarebbe finita in mare e sul posto poco dopo sono arrivate le squadre dei sommozzatori per le ricerche.

IL PERICOLO - L'incendio è scoppiato nell'area a caldo. La zona è stata evacuata e molti operai che lavorano in zone distanti hanno lasciato spontaneamente il posto di lavoro. Da Brindisi è partita la squadra Nbcr (Nucleare, batteriologico, chimico e radiologico) dei vigili del fuoco. Le strade attorno allo stabilimento sono bloccate, compresa l'Appia e la 106.

LA NOTA DELL'AZIENDA - «Alle 10 e 30 circa tromba d'aria dal mare che è passata prima ai moli e poi sull'intero stabilimento Ilva. Crollati un Capannone all'imbarco prodotti e la torre faro, crollato il Camino delle batterie uno e tre. Si conferma che un dipendente, che era alla guida di una gru caduta in mare, risulta disperso. Al lavoro i sommozzatori di Bari. Tutte le emissioni dell'azienda sono sotto controllo».

PROTEZIONE CIVILE - « Lo stabilimento Ilva è in sicurezza». Lo dice ufficialmente il coordinatore della protezione civile, assessore Fabiano Amati, a conclusione del sopralluogo fatto dai vigili del fuoco.

Gino Martina
Nazareno Dinoi
Ultima modifica il Mercoledì, 28 Novembre 2012 13:17
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook