La legge anti-pedofilia risparmia i manga (Giampaolo Visetti, La Repubblica)

Nel nome della "libertà d'espressione" e dell'arte, i giapponesi potranno continuare a sfogliare le popolarissime storie pomo centrate sui minori, o a guardare cartoni animati con stupri e violenze ai danni di teenagers. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook