DOSSIER DEL COORDINAMENTO DEI CENTRI ANTIVIOLENZA DELL'EMILIA-ROMAGNA

Pubblicato in Dossier
Letto 2066 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Quest’anno i centri antiviolenza hanno accolto e sostenuto in percorsi di uscita dalla violenza e dal maltrattamento più di 2.897 donne con o senza minori. Negli ultimi anni si verifica una costante crescita delle richieste d’aiuto, anche per la rilevanza sempre maggiore che il tema della violenza ha acquisito sui mass media, inducendo molte più donne che in passato a rompere il silenzio sulla loro condizione.
Per riflettere sul fenomeno, la Regione Emilia-Romagna e il Coordinamento hanno condotto in passato 3 importanti ricerche sui dati delle donne che si rivolgono ai centri in cerca di aiuto. Quest’anno se ne svolgerà una quarta che potrà portare utili confronti con le precedenti.

Altre attività previste per il 2010 riguardano il sostegno lavorativo delle donne che subiscono violenza con l’apertura di 9 Sportelli lavoro nei centri; attività formative per le operatrici e azioni di sensibilizzazione comuni.

Ma seppure le attività condotte dai centri antiviolenza negli anni abbiano portato a risultati più che soddisfacenti, è innegabile come sia su un contesto di ben più ampio respiro che si debba intervenire. Il generale arretramento delle politiche a favore delle donne, il deterioramento dell’immagine pubblica femminile costantemente veicolato a livello nazionale, un linguaggio dei media che sembra non sapere e volere andare oltre una visione tradizionale dei rapporti tra generi, non fanno che creare un retroterra culturale alla violenza di genere, ancora alimentata da una visione dei ruoli rigida e penalizzante. Per questo anche l’attività di sensibilizzazione svolta di centri antiviolenza si conferma altrettanto significativa in termini di prevenzione, a monte, delle situazioni di violenza e, più in generale, di ogni ingiusta disparità di genere.

Il Coordinamento, nato con lo scopo di costruire un’identità comune tra i Centri antiviolenza e delle Case delle donne del territorio, è costituito da 10 associazioni che in Regione sono attive in contrasto alla violenza alle donne (La Città delle Donne Piacenza; Nondasola - Donne insieme contro la violenza Onlus Reggio Emilia; Linea Rosa Onlus Ravenna; Casa delle Donne contro la violenza Onlus Modena; Casa delle Donne per non subire violenza Onlus Bologna; Demetra Donne in aiuto Onlus Lugo; SOS Donna Onlus Faenza; Rompi il Silenzio Onlus Rimini; Centro Antiviolenza Onlus Parma; Centro Donna Giustizia Ferrara).

Donne e bambini sostenuti in progetti per maltrattamento, violenza, disagio sociale e uscita dalla tratta nel corso del 2009

Nome Centro

 

 

Donne accolte 1° gen.-31 dic. 2009

di cui: italiane

 

  

di cui:

straniere

  

Donne ospitate

 

 

Minori  ospitate/i

  

Totale ospiti

 

  

 

Casa delle donne per non subire violenza di BO

 

614

 

374

 

240

 

75

 

42

 

117

 

Centro donne giustizia di FE

 

389

 

186

 

203

 

33

 

11

 

44

 

SOS donna di Faenza

 

136

 

87

 

49 

 

5

 

2 

 

 

 

 

Linearosa di RA

 

445

 

307

 

138 

 

21

 

19

 

40

 

Rompiilsilen-zio di RN

 

92

 

70

 

22

 

_

 

_

 

_

 

Demetra di LUGO

 

39

 

21

 

18

 

5

 

4

 

9

 

Casa delle donne di MO

 

281

 

85

 

196

 

20

 

6

 

26

 

Telefonorosa di PC

 

144

 

103

 

41

 

3

 

5

 

8

 

Nondasola di RE

 

543

 

240

 

303

 

17

 

12

 

29

 

Centro antiviolenza di PR

 

214

 

134

 

80

 

17

 

15

 

32

 

TOTALE

 

 

2.897

 

1.607

 

1.290

 

196

 

116

 

312

Ultima modifica il Martedì, 09 Marzo 2010 07:51
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook