Stampa questa pagina

Dodicenne pestata dalle baby bulle. Nessuno la difende, il video in chat

Otto minuti di pura violenza. Calci allo stomaco, alla gola, capelli tirati, pugni in faccia. Morsi alla mano, sputi. Un video choc fatto girare su WhatsApp in cui una bambina di 12 anni viene massacrata di botte da una di 17 anni, ingaggiata da un'amica di un anno più giovane per vendicarsi di un affronto. Una banale frase detta però davanti agli amici: "Tu non conti niente". Le due cyberbulle sono state indagate dalla procura dei minori dopo un'indagine condotta dalla polizia per lesioni e diffamazione.
Stefano Origone, La Repubblica ...
Devi effettuare il login per inviare commenti