×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 407

Corriere della Sera
21 11 2014

Costa poco, è facile da trovare e un'abbuffata alcolica (binge-drinking, tante unità alcoliche bevute in un'unica occasione) porta a stordimento, come una droga.

Con la differenza che non è illegale. Anzi, è "easy". Lo spiegano loro, i giovanissimi consumatori. ...

Poveri adolescenti, se i genitori sono disorientati

La pedagogia non è una scienza esatta e le eccezioni possono sempre verificarsi, ma l'esperienza sembra confermare il collegamento tra reciproche incertezze. Va proprio in questa direzione il rapporto Telefono Azzurro-Doxakids presentato in vista della Giornata mondiale dell'infanzia e dell'adolescenza che si celebra domani.
Luciano Moia, Avvenire ...
Il sondaggio: no ai lavori domestici solo per le donne, aperti verso gli stranieri. La discriminazione vista dagli adolescenti può riservare qualche sorpresa. A dispetto dei proclami politically correct degli adulti... Sotto accusa, chi contribuisce alla diffusione dei pregiudizi: Internet e televisione, per più di sei studenti su dieci.
Elvira Serra, Il Corriere della Sera ...

La speranza che cura il "male oscuro". Sos teen-ager

La depressione in aumento tra gli adolscentiL'oms ha stimato che la depressione è la prima causa di malattia tra gli adolescenti e stima che nel 2020 diventerà la seconda causa di malattia nel mondo. Nel nostro Paese (2,6 milioni di malati, prevalenze doppie tra le donne, indagine Istat) il rischio di ammalarsi di depressione nel corso della vita è del 10%; i maschi sono più inclini all'abuso di alcol, spesso associato ai disturbi dell'umore.
Francesco Cro, La Repubblica ...

La Repubblica
06 10 2014

Le unità sanitarie parlano anche di almeno 700 intossicati. La nuova sostanza, di cui si conosce ancora poco la natura tossicologica, viene fumata soprattutto da adolescenti.

 

MOSCA - Almeno 25 morti e oltre 700 intossicati, molti in modo grave: la "spice", nuova droga leggera che viene fumata soprattutto dai giovani, continua a mietere vittime in Russia, dove oggi l'authority per il controllo del narcotraffico ha presentato una sorta di bilancio aggiornato. Secondo il direttore Viktor Ivanov, riporta Ria Novosti, dal 19 settembre le unità sanitarie di varie regioni russe hanno cominciato a registrare un numero crescente di casi di avvelenamento da "miscela da fumo, compresi molti adolescenti". "Al momento sappiamo di oltre 700 casi di intossicazione, di questi oltre venticinque con esito letale", ha riferito Ivanov al comitato antidroga statale.

La "spice" è una miscela di estratti vegetali e sostanze psicoattive di cui si conosce ancora poco la natura tossicologica, spiegano i media russi, che da giorni seguono la vicenda. L'ipotesi è che sul mercato russo sia arrivata una miscela particolarmente pericolosa. Secondo la "mappatura" dei casi di morte e avvelenamento, è diffusa soprattutto in provincia, ma ci sono state almeno tre vittime anche a Mosca.

facebook