di Monica Ricci Sargentini, Le persone e la dignità
18 dicembre 2011

Victoria Vigo non scorderà mai il giorno in cui è stata sterilizzata contro il suo volere. Era il 1996 e lei, incinta quasi a termine, viene ammessa all’ospedale pubblico di Piura, sulla costa nord del Paese, per un taglio cesareo. Il bimbo nasce morto e i medici la consolano. “Ero esausta - ha ricordato in un’intervista all’Independent – e volevo soltanto andare a casa. I dottori cercavano di consolarmi e uno mi ha detto che ero ancora giovane e avrei potuto avere altri bambini. Ma poi ho sentito uno che spiegava di avermi sterilizzato.

facebook