×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 407

Rasate, insieme contro il fantasma della morte

Corriere della Sera
24 03 2014

di Luisa Pronzato

video

Non è facile. Un’ultima occhiata allo specchio. Qualcuna strizza gli occhi come se il rasoio passasse su qualcosa di vivo. E perché no? Le nostre chiome non sono le nostre facce? Le nostre espressioni. La rasatura a zero diventa una festa. Un rito da condividere come segno, segno forte, di amicizia. Che diventa appartenenza. Forza. Quel lato profondo, che nelle “sorelle della notte” è il “lato oscuro” che unisce nella lotta. E forza non significa non aver timori. Guerriere sì.

Gerdi arriva e le trova con il cappellino. Una cuffietta, che spesso è segno delle cure affaticanti di chi è in cura dopo l’intervento chirurgico. Uguale per tutte, con il fiorellino laterale a vezzo di un comportamento sbarazzino. E anche la cuffietta diventa segno di appartenenza. Il cancro in quel momento c’è. C’è stato, ma c’è. Con i suoi postumi fatti di timori, cure, angosce. Anche estetiche. Gerdi si sta sottoponendo alla chemioterapia. E sui loro volti senza capelli, dominano gli orecchini. Tutti diversi. E la forza per combattere. Tutte insieme.

Ma i bambini, che non hanno la fortuna di essere suoi nipoti, qui continuano a stare, a giocare, ad ammalarsi di asma, di ogni genere di allergia, di tumore alla prostata e di leucemia. Come Paolo, 6 anni, i capelli li ha perduti durante la chemioterapia che lo ha sfiancato. ...
Lo smog è cancerogeno. Lo si intuiva, come per decenni lo si era intuito per il fumo. Ora c'è la controfirma della scienza. Le prove a conferma dei sospetti. ...
Nonostante la discesa della curva della mortalità, nel nostro paese ogni anno 47.000 donne ricevono una diagnosi di carcinoma mammario e per 12.000 di loro la battaglia è persa. L'obiettivo più immediato di Komen Italia, che riparte da Roma con la "Race for the Cure" (Circo Massimo, 17-18-19 maggio 2013), è abbattere questi numeri. ...

Malati d'ambiente, inquinato e contaminato. Ci si ammala in Italia, non solo a Salto di Quirra, in Sardegna, e a Taranto, dove cè l'Ilva, ma anche a Cerano (Brindisi) dove c'è la centrale termoelettrica a carbone più grande d'Europa, il posto più inquinato d'Italia. ...

facebook