Roma, partorisce neonato e lo getta nel cassonetto, è morto

Etichettato sotto

La Repubblica
01 03 2013

Un neonato è morto dopo essere stato rinchiuso in un sacchetto e gettato in un cassonetto nei pressi dell'ospedale San Camillo a Roma. Del caso si sta occupando la polizia del commissariato Monteverde che indaga per chiarire l'esatta dinamica della vicenda.

Dalle prime informazioni, sembra che la madre, una ragazza italiana di 25 anni, si sia rivolta ai medici dell'ospedale per un'emorragia. E' stata proprio la giovane a confessare di aver dato alla luce il piccolo poco prima, intorno alla mezzanotte, ma di averlo gettato nell'immondizia. I dottori hanno subito raggiunto il luogo indicato dalla 25enne e hanno trovato il corpo senza vita del neonato avvolto in un lenzuolo all'interno di sacchetto di plastica.

Gli agenti del commissariato Monteverde e della squadra mobile stanno ora cercando di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda sulle dichiarazioni frammentarie e contrastanti. La donna è al momento in stato di arresto.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook