Qualcosa non va nel "maschile" e nel "femminile" (Franca D'Agostini, La Stampa)

Non c'è bisogno di raggiungere gli eccessi della von Druskowitz per riconoscere che nel "maschile" c'è qualcosa che non va. E correlativamente qualcosa non va nel "femminile" così come si è configurato e modellato, nella prospettiva del maschile. E quel che non funziona, beninteso, non sono gli uomini e le donne, ma appunto il maschile e il femminile, vale a dire: quel che gli uni e le altre si aspettano e devono aspettarsi dal loro essere nel modo in cui si suppone siano. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook