I femminicidi aumentano nonostante la nuova legge (Raphael Zanotti, La Stampa)

Proprio inquadrando gli omicidi borderline che sfuggono a un'interpretazione letterale del femminicidio, si scopre che in molti casi i primi indiziati sono i figli maschi che vivono con loro (11 casi nel 2012,18 nel 2013). È forse il segno di un rapporto di dominanza che si è creato fra le mura domestiche e che, pur sfuggendo alle definizioni ufficiali, mostra quanto il femminicidio affondi le radici in un terreno fertile, dove equilibri di potere malati e stravolti, gettano le basi della violenza di genere. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook