×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Conchita Wurst al Parlamento europeo

Letto 1405 volte

Giornalettismo
12 09 2014

Conchita Wurst canterà l’8 ottobre davanti al Parlamento europeo. La cantante austriaca, diventata famosa grazie alla sua partecipazione all’Eurovision Song Contest della scorsa primavera, è stata invitata da diversi gruppi parlamentari per promuovere la lotta contro la discriminazione e in favore dell’uguaglianza. L’invito è stato definito un grande onore dalla cantante con la barba, diventata icona della comunità Lgbt.

CONCHITA WURST AL PARLAMENTO EUROPEO - Conchita Wurst è stata invitata da cinque parlamentari europei a esibirsi di fronte alla sede che ospita l’assemblea legislativa dell’UE. Mercoledì 8 ottobre la cantante austriaca si esibirà per un’ora sull’Esplanada Solidarnosc, la via pedonale che porta all’ingresso del Parlamento Europeo. Conchita Wurst passerà così dal palco dell’Eurovision Song Contest, il festival musicale del Vecchio Continente, ad un’esibizione dal forte sapore politico. La cantante è stata invitata da cinque parlamentari di altrettanti gruppi politici per rafforzare la battaglia contro la discriminazione. La vice presidente dell’Europarlamento, Ulrike Lunacek, ha rimarcato come il grande segno di apertura e non discriminazione dato dalle persone con i loro voti per Conchita Wurst dovrà rispettato dalle autorità comunitarie e dagli Stati membri dell’UE con nuove norme che assicurino una vita e amori senza paure per tutti gli uomini e le donne. I parlamentari europei che hanno invitato la cantante austriaca ribadiscono come la sua performance rappresenti uno dei tanti momenti dell’impegno contro la discriminazione portato avanti dall’istituzione.

LA GIOIA DI CONCHITA WURST - Conchita Wurst, pseudonino di Thomas Neuwirth, ha sottolineato all’agenzia di informazione austriaca APA la sua grande gioia per l’invito a cantare di fronte al Parlamento europeo. « Chi si impegna per più amore, rispetto e tolleranza, può far parte di un movimento molto più grande che può essere supportato dai cittadini dell’Europa così come dalla politica. Purtroppo però questo impegno viene combattuto da altre forze». Per la cantante è importante esibirsi per un’Europa che sia al fianco della battaglia per la dignità umana e dell’uguaglianza. «I colori politici non mi interessano, fino a quando l’impegno per le persone è in primo piano».In questi mesi la popolarità della cantante è cresciuta a dismisura, e si è esibita in molte manifestazioni di supporto alla causa per i diritti Lgbt. Il concerto di fronte al Parlamento europeo sarà gratuito, e sarà aperto a parlamentari e cittadini.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook