Messico. Trovato decapitato un attivista di estrema sinistra

Letto 600 volte
Etichettato sotto

Contropiano
10 02 2015

Si batteva in difesa dei ‘senza terra’, dei migranti e dei contadini per il loro diritto alla casa: per la sua lotta si era fatto molti nemici Gustavo Salgado, attivista e militante dell'organizzazione di estrema sinistra Frente Popular Revolucionario (una organizzazione guerrigliera di tradizione leninista), il cui corpo senza vita e decapitato è stato rinvenuto lungo una strada del villaggio di Mototepec, nello stato centrale di Morelos.

Il corpo di Salgado, 32 anni, presentava chiari segni di tortura: “Questo crimine rientra nella politica del terrore che implementa lo Stato per tentare di minacciare i movimenti sociali in generale e la nostra organizzazione in particolare” ha denunciato il Frente in un comunicato.

Secondo gli inquirenti il possibile movente dell’omicidio è un conflitto per il possesso della terra. Il Fpr aveva emesso un primo comunicato per denunciare la scomparsa di Salgado il 3 febbraio, quando si dirigeva nella località di Ayala dopo aver partecipato a un incontro di ‘campesinos’ senza tetto. Negli ultimi tempi stava pre­stando assi­stenza agli sfol­lati degli ura­gani Ingrid e Manuel che lavo­rano nelle pian­ta­gioni di canna da zuc­chero. Finita la riunione il militante ha preso un auto­bus e da allora non se n’è saputo più nulla fino al ritro­va­mento del suo corpo senza testa.

Salgado, come del resto le propaggini legali del suo movimento, sono stati in prima fila nelle mani­fe­sta­zioni che hanno protestato contro il massacro di Iguala (nel Guer­rero) del 26 set­tem­bre scorso e contro la sparizione di 43 studenti delle Scuole Normali, all'interno delle quali forte è la presenza del FPR.

Il giorno della sua scom­parsa, il Frente Popu­lar Revo­lu­cio­na­rio ha scritto che il lavoro sociale del suo mili­tante dava fasti­dio ad alcuni oligarchi della zona ed ha apertamente accu­sato le istituzioni dello stato di More­los, gover­na­tore in primis.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook