×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Arcilesbica: da Milano a Trieste in tutta Italia pericolosa ventata di oscurantismo. E il governo tace

Letto 2123 volte

Arcilesbica
13 03 2015

Negli ultimi giorni si è intensificata la campagna d’odio portata avanti da una articolata e potente rete di associazioni e partiti clericali reazionari e del panorama neo fascista e nazista, tesa a colpire la dignità delle per persone lgbt. Attraverso convegni come quello di Milano nella sede della Regione Lombardia che si terrà lunedì con la partecipazione del leader di Forza Nuova Roberto Fiore, che parlerà “Dal gender all’Isis” oppure con lo stravolgimento della realtà operata dai media e partiti della destra nei confronti de “Il gioco del rispetto” progetto del Comune di Trieste, si vuol passare l’idea che i gay e le lesbiche siano diventati un pericolo per l’integrità familiare, l’identità sessuale dei minori, per la libertà di pensiero.

“Tutto questo – sottolinea Paola Brandolini, presidente nazionale di ArciLesbica – avviene con un governo centrale e il Parlamento silenziosi, mentre è necessario intervenire a tutelare la scuola e il suo ruolo di formatrice di cittadini liberi da culture di stampo fascista. Vogliamo gesti e interventi chiari da parte del governo affinché non siano lasciati soli gli insegnanti e gli amministratori locali virtuosi a difendere la Costituzione e la libertà dei cittadini in tutti gli ambiti del vivere civile".

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook