La repubblica dei debitori


Una vita scandita dal debito. Quello contratto dai singoli verso imprese, università, banche. E quello subito in seguito ai debiti contratti da uno stato sovrano in base al quale uomini e donne devono sottoscrivere altri debiti per accedere all'assistenza sanitaria, per l'acquisto della casa, per garantirsi una pensione. Diritti sociali cancellati dalle politiche di austerity imposte da quello stesso Stato per adempiere agli impegni presi con il Fondo Monetario Internazionale, talvolta la Banca Mondiale, la Banca Centrale Europea.
Benedetto Vecchi, Il Manifesto ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook