Le angosce del nuovo capitalismo

Donald Sassoon, La Repubblica
15 aprile 2015

I capitalisti hanno spesso dovuto essere inventati, nutriti e protetti. È passato più di un secolo e il capitalismo è cresciuto, è diventato globale, e ora vuole liberarsi dall'abbraccio dello Stato, quello Stato che li ha fatti. Poiché il capitalismo ha forti tendenze anarchiche. [...] I capitalisti non controllano il capitalismo. Sono essi stessi (così pensavano sia Adam Smith che Karl Marx) prigionieri di un insieme di relazioni sociali in cui ognuno cerca di migliorare la propria posizione economica nell'ignoranza di quello che succederà agli altri o dopo. ...
Altro in questa categoria: Come muore il diritto d’asilo »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook