Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
martedì 24 ottobre 2017



"Una nave baleniera fu la mia Yale e la mia Harvard".

Herman Melville


Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581

Difendi il City Plaza e tutte le occupazioni di rifugiati

City Plaza AteneFirma la petizione su Change!
 
Aperto ad Atene il 22 aprile 2016, il City Plaza si è trasformato da un hotel abbandonato per otto anni in un progetto che ha fornito alloggio, cibo, assistenza medica e istruzione a più di 1500 rifugiati provenienti da diversi paesi, compresi molti bambini, anziani, malati e persone vulnerabili.

Il City Plaza è un’alternativa alle condizioni inumane dei campi per rifugiati. Ospita rifugiati nel cuore di Atene, offendo loro una casa in cui in 400 possono vivere con dignità, sicurezza e privacy; una vita che non è possibile in campi ufficiali e nei centri di detenzione.

Ma il City Plaza non è solo un progetto abitativo. È un progetto politico che prova che è possibile gestire uno dei migliori spazi abitativi di tutta la Grecia senza “impiegati”, fondi istituzionali o esperti, e mostra che se lo stato non fa lo stesso è per una consapevole decisione politica. Una decisione che isola fisicamente e psichicamente i rifugiati, collocandoli in campi, in centri di detenzione, in hotspost, e rinforzando le frontiere. Il City Plaza ha svolto un ruolo centrale nel movimento di solidarietà verso i rifugiati, guidando la campagna internazionale contro l’accordo UE-Turchia, lottando per il diritto dei rifugiati ad avere accesso all’istruzione e alle cure sanitarie e riuscendo a garantirli.

Il City Plaza non riceve finanziamenti da governi o da ONG. È sostenuto interamente dalla solidarietà che riceve in Grecia e da tutto il mondo. Persone provenienti da tutti i Paesi vengono al City Plaza a lavorare e vivere insieme ai residenti come espressione di solidarietà.

Il 7 giugno 2017 molte fonti d’informazione hanno riportato la notizia che il City Plaza, insieme a due altre occupazioni di Atene sono minacciate di sgombero. Uno sgombero significherebbe che i 400 e più residenti del City Plaza, inclusi più di 150 bambini, sarebbero forzati a ritornare nei campi o a vivere nelle strade di Atene. Non è solo la loro casa ad essere minacciata, ma anche la loro sicurezza e il loro benessere.

Aiutaci a tenere aperto il City Plaza firmando e diffondendo questa petizione.
Maggiori informazioni:
Official Site (Greek)
A day in the life at City Plaza
We Are City Plaza
Facebook
Twitter

Video:
Best Hotel In Europe
Keep City Plaza Open