L'Inchiesta

Laura Bastianetto, RomaPost
29 novembre 2013

Il Rapporto Eures-Uil sui giovani dipinge uno stato di impotenza di fronte al mercato del lavoro esistente. Le aspettative di retribuzione sono bassissime e le ragazze in particolare si aspettano salari inferiori a quelli dei ragazzi.
Laura Lucchini, Linkiesta
13 novembre 2013

Sono le dieci di mattina quando Leila, una giovane stagista francese dagli occhi chiari e l'espressione simpatica, sistema i cesti della frutta sul bancone e su un tavolo. Mele, banane, arance e uva. È autunno fuori a Berlino, nel quartiere Moabit, all'angolo tra la Birkenstrasse e la Stromstrasse.

Nuove cittadine

  • Ott 01, 2013
  • Da

Za Lab
30 settembre 2013

Halima è una ragazza italo-marocchina che sta facendo una ricerca sulla percezione della violenza nelle donne marocchine in Italia. Si trova a contatto con donne che hanno subito violenza dal proprio partner e sfruttamento al lavoro.
"Le donne immigrate in Italia non si sentono cittadine, non conoscono la Costituzione italiana" afferma una sua collega.

Repubblica.it
4 settembre 2013

Maschio o femmina? Emerge una terza indentità sessuale. Sempre più italiani si rivolgono ai centri specializzati di assistenza. Cambia la società, cambiano i ruoli di uomini e donne e le preoccupazioni per le incertezze di genere si affacciano già nei primi anni di vita.
I sessi, sono sempre e solo due? Chi lo dà per scontato dovrà ricredersi. Perché per dare una risposta a questa domanda medici, scienziati e ricercatori, in Italia come all'estero, oggi offrono non solo studi approfonditi ma anche centri specializzati dove trovare équipe in grado di aiutare chi si trova in bilico fra l'essere maschio o femmina.
Stefano Galieni, Corriere Immigrazione
23 luglio 2013

Eboli, San Nicola Varco, Battipaglia: la crisi fa crescere la disoccupazione maschile e riporta le donne nei campi. Ma qui si "scontrano" con i braccianti stranieri.
"Il lavoro c'è", spiega M., 42 anni, tre figli e un marito imbianchino che non riesce più a portare a casa un euro. "Però lo danno a loro. Tra me, che sono italiana e donna, e loro che sono stranieri e uomini, preferiscono loro. Perché si fanno pagare meno e sono più forti. Il lavoro c'è, ma se lo prendono loro".
Tra il 1850 e il 1950 la popolazione del pianeta è cresciuta di 1,3 miliardi. [...] Le stime per i prossimi decenni evidenziano il progressivo invecchiamento della popolazione. Tra le cause del ridotto tasso di natalità dell'Italia ci sono la rigidità del mercato del lavoro, la mancanza di aiuti per conciliare lavoro e maternità e la carenza di servizi pubblici per la cura dei bambini in età non scolare. ...
La Repubblica
11 marzo 2013

* Pedofilia, soldi, potere e omissioni. La tragedia della diocesi ligure ...
* "So troppe cose, dovevo essere fatto fuori" ...
* Un'altra storia di preti molestatori coperti. Don Lupino: "Adesso dicano la verità" ...
* Così un prete pedofilo trova rifugio dal vescovo ...
* Decenni di abusi coperti dalla Chiesa ...
La Repubblica
8 marzo 2013

9 milioni: tanti sono, secondo il Gruppo Abele, gli uomini che ogni anno in Italia ricorrono al sesso a pagamento. Un fenomeno estremamente diffuso ma poco studiato, che mette in difficoltà ricercatori ed esperti della comunicazione a partire dal nome stesso con cui si identificano i protagonisti è corretto definire questi uomini "clienti", dal momento che la prostituzione non è riconosciuta come lavoro? ...

Social escort

  • Feb 27, 2013
  • Da
Gaia Berruto, Wired
Febbraio 2013

Oggi ho cliccato sul bottone "persone che potresti conoscere" di Linkedln e mi è comparsa Violetta. Nella foto del profilo mostra il didietro, con gli slip abbassati. Curioso visto che sono su un social network per professionisti, dove si agganciano persone che potrebbero essere utili sul lavoro. ...
Lidia Baratta, Linkiesta
24 febbraio 2013

Antonia Stanghellini aveva 47 anni. La prima volta era arrivata all'altare molto giovane e aveva avuto un figlio. Poi aveva incontrato Mustafà, si erano innamorati e Antonia aveva messo la fede al dito per la seconda volta. Diventando mamma di altri due bambini. ...

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)