L'Intervento

Abstract della Lectio Magistralis che Nicla Vassallo terrà al Festival della Filosofia il prossimo 15 settembre*

Mettiamola, banalmente e brutalmente, così: tu sei una femmina e tu sei un maschio, queste vostre differenti appartenenze sessuali vi rendono opposti e tuttavia complementari ai fini riproduttivi, cosicché è vostro compito, biologico o non, relazionarvi tra di voi sessualmente (bizzarro, vero?, ai nostri tempi), il che non implica però affatto, per chi ragiona o per chi è ragionevole, un'unione d'amore.
Franco Marcoaldi, La Repubblica
7 settembre 2013

"Nietzsche dice che bisogna mettere un grande punto interrogativo su tutte le questioni più serie che abbiamo di fronte. Per venire a noi: cos'è il peccato? Cosa la trasgressione? Cosa la negazione della norma? Cosa la rivolta? Così come bisogna tornare a interrogarsi sull'idea di autorità."...
di Lea Melandri, Gli Altri
13 aprile 2012

Oggi, a fronte di uno svelamento evidente dei legami che ci sono sempre stati tra sessualità e politica, interessi, bisogni e desideri personali e istituzioni [...] colpiscono prese di posizione, riguardo alla volontà delle donne di "contare di più" nei luoghi decisionali del potere, che sembrano riportare indietro il tempo e la coscienza critica creata pazientemente dalla storia del femminismo.
» Leggi tutto

di Monica Pepe
6 dicembre 2011

Con il denaro dobbiamo farci i conti da quando nasciamo a quando moriamo, come con una madre o con un padre, e ben al di là della sua funzione vitale. Il nostro immaginario di bambini e bambine è gonfio di denaro sin da quando ne abbiamo memoria, argomento totemico delle discussioni degli ‘adulti’, che tra i loro principali compiti educativi avrebbero quello di insegnarne senza dogmi il valore materiale, sociale e simbolico, finalizzato alla capacità di far trovare il proprio posto nel mondo, nella massima autonomia possibile.
di Lea Melandri, Gli Altri
2 settembre 2011

Ci sono tanti modi non cruenti per uccidere una persona. Si può portarla alla disperazione, sbarrarle ogni via d'uscita da una vita infernale, metterla rovinosamente contro se stessa tanto da indurla alla decisione di "chiudere la sua esistenza col suicidio". E' questa espressione raggelante, nella sua formalità quasi notarile, che si legge nella "dichiarazione" dei genitori di Maria Concetta Cacciola rilasciata subito dopo la tragica morte della figlia, a far nascere dubbi, interrogativi, intorno a una vicenda che si presenta apparentemente chiara, corredata com'è di documenti e spiegazioni pubbliche da parte dei protagonisti stessi.
» Leggi tutto


di Lea Melandri, Gli Altri
26 agosto 2011

Quando la vita privata con il suo carico di bisogni, desideri, sentimenti, emozioni e fantasie fa la sua comparsa nella sfera pubblica, da cui è stata storicamente estromessa, è inevitabile che sia fatta oggetto di un'attenzione particolare. A maggior ragione se a portarla allo scoperto è persona nota e responsabile di un ruolo istituzionale di rilievo. Non stupisce perciò che l'intervista, rilasciata da Piero Marrazzo a Concita De Gregorio, abbia aperto il varco a uno di quesi discorsi sul rapporto tra i sessi che da alcuni anni attraversano inaspettati la politica, senza peraltro modificarla quanto ci si aspetterebbe.
» Leggi tutto

Christian Raimo, minima&moralia
24 agosto 2013

Sono un uomo, un maschio voglio dire, ma seguo le questioni di genere. Questo per dire che qualche anno fa ero un lettore costante e allibito di Beatrice Busi quanto teneva una rubrichetta settimanale di spalla su Liberazione: 3000 battute, forse meno, per ri-raccontare gli omicidi di donne
Igiaba Scego, Corriere Immigrazione
22 luglio 2013

A volte serve molto coraggio per dire un NO. Rosa Louise McCauley Parks ha detto il No con cui poi è passata alla storia il primo dicembre del 1955. In quei tempi le leggi Jim Crow imponevano la segregazione razziale in tutti i luoghi pubblici. Anche sull'autobus.
Nelle grandi città oppresse dalla calura estiva c'è un'importante, ma sottovalutata, opportunità per trascorrere il tempo libero e "sentirsi meglio": frequentare i luoghi nei quali si dispiega lo straordinario patrimonio culturale e artistico italiano, come musei, mostre, monumenti, palazzi, cattedrali. ...

Ospedali fuorilegge

  • Giu 21, 2013
  • Da
Chiara Lalli, Giornalettismo
21 giugno 2013

L'applicazione della legge 194 non è garantita e in moltissimi ospedali non si eseguono interruzioni volontarie di gravidanza, nonostante non esista la possibilità dell'obiezione di struttura.
L'articolo 9 della legge sull'interruzione volontaria di gravidanza (IVG) specifica chiaramente che il servizio debba essere garantito e che ogni struttura sia obbligata a offrirlo. ...

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)