Ma non si condanni l'Islam in blocco

[...] Evitare di cadere nella trappola in cui ogni fondamentalista cerca di attrarre i propri nemici moderati: entrare anche noi nella spirale, rispondere all'aggressione con una stretta di repressione, e alzare i toni della contrapposizione. Purtroppo, invece, è proprio quello che sta succedendo. Perchè, più fragorosa e insidiosa della guerra vera, è scoppiata la guerra psicologica. Quella che si sta impadronendo delle nostre coscienze, entrando nelle nostre case non con le armi, ma con la paura.
Mauro Calise, Il Mattino ...

Il buon esempio e la paura


I sanguinosi attentati di Parigi hanno, certamente, una matrice religiosa, prima che politica, [...] ma sono destinati a produrre e, anzi, hanno già prodotto conseguenze politiche molto serie. In Francia, in Italia. E in Europa. Ben al di là delle intenzioni dei terroristi. 
Ilvo Diamanti, La Repubblica ...

Chi è Charlie veramente?

satira resiste alla stragePerché i musulmani di tutto il mondo devono affannarsi a dire: "anch'io sono Charlie"? Forse, come fa notare Mohsen condannando la naivetè della "solidarietà idiota", sarebbe il caso di riflettere su come la Francia abbia cresciuto questo Islam dentro casa. Sarebbe il caso di rivedere i margini concessi a paesi come l'Arabia Saudita nella gestione di moschee e scuole islamiche. 
Donatella Della Ratta, Il Manifesto ...
amina la blogger tunisina sulla strage di parigiSe pensi alla Francia pensi alla Marianne. E se pensi alla Marianne mentre il fondamentalismo sfida la libertà pensi ad Amina Sboui, la blogger tunisina che dopo la foto a seno nudo con la scritta "il mio corpo è mio e non è l'onore di nessuno" è diventata suo malgrado un'icona della primavera femminile araba. "Je suis Charlie e con la convinzione più profonda" dice Amina. 
Francesca Paci, La Stampa ...

L'Europa e i tabù di una libertà a senso unico

  • Sabato, 10 Gennaio 2015 12:38 ,
  • Pubblicato in Il Commento
Franco Cardini, Il Mattino
10 gennaio 2015

Diciamo la verità: è duro sentir di appartenere a una civiltà superiore ed essere sempre, coerentemente, all'altezza di dimostrarlo. In queste ore paurose e convulse ciascuno di noi, sia pure in modo diverso, si è posto il problema del suo ruolo nel mondo e della sua visione della storia. ...

facebook