×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Bullismo a Napoli, vergognarsi non basta

ViolenzaLorella Zanardo, Il Fatto Quotidiano
9 ottobre 2014

"Ragazzino napoletano di 14 anni violentato perché obeso. E' in gravissime condizioni. Cartolina dall'orrore, inumana inaccettabile vergogna!" David Sassoli parlamentare europeo del PD twitta così a commento del caso del ragazzino che ha subito violenza da parte di alcuni giovani.

Corriere della Sera
09 10 2014

In tre lo hanno preso in giro perché era grasso. Poi, uno di loro lo ha bloccato, gli ha abbassato i pantaloni e soffiando con la pistola ad aria compressa usata in un autolavaggio gli ha provocato lacerazioni nell’intestino.

Un arresto e due denunce
È successo mercoledì pomeriggio a Napoli, nel quartiere di Pianura: la vittima è un quattordicenne ora gravissimo in ospedale a Napoli: ha riportato lesioni multiple al colon. Un giovane di 24 anni, V.I., è stato fermato per tentato omicidio; i suoi complici, A.D. e V.E., sempre di 24 anni, sono stati denunciati per lo stesso motivo.

L’indagine
I carabinieri della stazione di Bagnoli sono risaliti ai tre 24enne sentendo i familiari della vittima, che avevano raccolto le poche parole che il ragazzino è riuscito a pronunciare. V.I. Sarebbe l’autore materiale del fatto, mentre A.D. e V.E. avrebbero partecipato alla presa in giro ma non alla violenza.

abusi commessi in reteI dati, messi a disposizione dal ministero dell'Interno, sono "inquietanti", ammette lo stesso Alfano. Le scuole sono luoghi sempre più pericolosi, i denunciati e arrestati per reati commessi dai minori ai danni di altri minori, o scendono lievemente oppure, in qualche caso, aumentano di molto. E il caso delle violenze sessuali, che pur essendo diminuite dal 2011, quando furono 192, fin giù alle 91 del 2013, nell'ultimo anno hanno subìto un'impennata del 25 per cento. ...
Al dirigente risulta essere emerso soltanto un caso di razzismo ai danni di un alunno di origini ebraiche: "Convocammo i familiari degli studenti coinvolti, i compagni di classe e gli insegnanti per discuterne insieme". Spunta, poi, un episodio di cyberbullismo tra studentesse. ...

Tutto in una fiaba (Sabina Minardi, l'Espresso)

  • Venerdì, 23 Maggio 2014 00:00 ,
  • Pubblicato in primopiano 2
Fu'ad e Jamila arrivano in barca, sfidando il mare. Tobias è un bambino autistico. Tea lotta contro il bullismo. C'era una mamma, c'era un papà che avevano tutto, tranne un bambino... Adozione. Violenze. Guerre. Urgenze ambientali. Amori gay. Manca solo la morte, ultimo tabù ma ancora per poco: "Siamo alla ricerca del libro giusto per spiegarla", ammettono vari editori. ...

facebook