In Texas c'erano 41 cliniche per l'aborto nel 2012, e adesso ce ne sono 19; le misure respinte ieri rischiano di ridurne il numero ancora, perché solo sei o al massimo otto centri sono veri ambulatori chirurgici. Si trovano tutti in grandi città, difficili da raggiungere per le donne più povere delle zone rurali. Ma la battaglia è tutt'altro che finita. ...
È merito di una piccola casa editrice, Derive Approdi, riproporre dopo quarant'anni l'album fotografico del gesto iconico delle lotte femministe. Nelle mani era custodito lo scandalo. Le dita ribelli annunciavano al mondo che le donne erano padrone: del corpo, della sessualità, della contraccezione. ...
A volte mi domando quale sia la differenza tra tutto questo e le immagini delle ragazze e delle donne un tempo sorridenti che affollano i nostri quotidiani, prese dai loro profili Facebook. Quei sorrisi sono ovunque fino quasi a diventare persone di famiglia. Mi domando se la nostra voglia di conoscere i meccanismi di quelle morti, oltre a una sana voglia di verità e giustizia, non risponda anche alla rimozione di ciò che la nostra società è stata. Se tutto questo non ci porti indietro mostrando la parte peggiore di noi, quella che si vorrebbe cancellare ma che la cronaca fa entrare di prepotenza nelle stanze intime di tutti. ...
"Sono una scrittrice, e appartengo al mondo, non a un genere o a un tipo di sessualità. Però sono felice di aver parlato chiaro, di avere aiutato la gente a non avere paura rispetto alle scelte sessuali". ...
La repressione, per ragioni sociali, religiose, di convenienza, dell'identità non eterosessuale può provocare molta sofferenza. Il 10 giugno scorso la Corte Costituzionale ha sanzionato il diritto di una coppia di rimanere giuridicamente sposata anche se il marito, dieci anni dopo il matrimonio, aveva cambiato sesso. Egli s'era sposato pur sentendosi esclusivamente donna, con un corpo maschile normale. ...

facebook