La settimana amara

  • Venerdì, 17 Luglio 2015 07:28 ,
  • Pubblicato in ZeroViolenza
Europe NightmareFranco Berardi "Bifo", Zeroviolenza
17 luglio 2015

Domenica 5 luglio la vittoria del No ci diede l'illusione che fosse possibile rompere la catena finanzista. Una settimana dopo scopriamo che la catena è più stringente che mai. La settimana dell'umiliazione del governo greco è stata la settimana dell’umiliazione della democrazia e della solidarietà umana. Per la terza volta nello spazio di un secolo la Germania ha distrutto l’Europa.

Una sconfitta che ci riguarda

  • Mercoledì, 15 Luglio 2015 12:15 ,
  • Pubblicato in Il Commento
Grecia EuropaMarco Bersani*, Zeroviolenza
15 luglio 2015

Una netta sconfitta, senza se e senza ma. Chiunque abbia sostenuto con passione, empatia, solidarietà e intensità la durissima lotta del popolo greco e del governo di Siryza di fronte all'oligarchia che detta legge nell’Unione Europea credo debba con altrettanto coraggio, amarezza e rabbia prenderne atto.

La montagna del debito

Joseph Stiglitz: "Gli Usa si sono mostrati generosi con la Germania, dopo averla sconfitta. Adesso è tempo per gli Usa di essere generosi con i nostri amici greci nel loro momento del bisogno, schiacciati per la seconda volta in un secolo dalla Germania, questa volta con il sostegno della troika".
Anna Maria Merlo, Il Manifesto ...

Piketty, Flassbeck e Sachs scrivono a Merkel

  • Mercoledì, 08 Luglio 2015 13:13 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Grecia EuropaIl Manifesto
7 luglio 2015

Mar­tedì pome­rig­gio il "Guar­dian" ha pub­bli­cato una let­tera aperta ai lea­der euro­pei sul caso greco: "Angela Mer­kel deve agire subito per la Gre­cia, la Ger­ma­nia e il mondo".
Ne citiamo qui un breve passaggio.

"Atene ha respinto un colpo di Stato"

  • Martedì, 07 Luglio 2015 13:22 ,
  • Pubblicato in L'Intervista
Alexis TsiprasRoberto Ciccarelli, Il Manifesto
7 luglio 2015

"Il referendum contro l'austerità in Grecia è stato politicamente importante per l'intera Europa - sostiene Luciano Gallino -. Se un popolo ridotto in miseria, che conta 11 milioni di abitanti, riesce a creare seri problemi ai paesi più importanti d'Europa, con un peso economico e politico come la Germania, ad un certo numero di persone potrebbero venire delle idee." ...

facebook