×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 404

Honduras: femminicidi, più di mille tra il 2011 e il 2012

  • Mercoledì, 20 Marzo 2013 09:11 ,
  • Pubblicato in Flash news
Atlas 
20 03 2013

Almeno 1.118 femminicidi si sono verificati in Honduras tra il 2011 e il 2012, e il 97% dei casi è rimasto impunito: lo denunciano le organizzazioni per i diritti delle donne locali. La cifra è stata confermata dall’ufficio dell’Onu a Tegucigalpa.

La denuncia parte dalla Tribuna de Mujeres contra los Femicidios – che raggruppa otto Ong e gode del sostegno di Oxfam International- che questa settimana ha pubblicato due rapporti intitolati “Como se tejen los hilos de la impunidad” e “Campaña Nacional contra los Femicidios”.
I due studi rivelano che tra il 2005 e il 2012 nel paese centroamericano si sono registrati 2.851 omicidi di donne, la maggior parte di esse in età comprese tra i 15 e i 30 anni.

Negli ultimi tre anni gli omicidi di donne in Honduras sono aumentati del 160%, mentre quelli degli uomini del 50%: in media muoiono ogni mese in circostanze violente 51 donne o circa una ogni quindici ore. Nel 2011 sono stati registrati 512 femminicidi, una cifra salita a 606 l’anno successivo.

L’80% delle vittime sono state assassinate con armi da fuoco e il 20% con armi bianche, precisano i rapporti, secondo i quali Tegucigalpa e San Pedro Sula, le due principali città dell’Honduras, registrano i tassi più alti di violenza contro le donne.

L’Honduras registra una media giornaliera di 19 persone uccise, cosa che lo fa spiccare tra i paesi più violenti al mondo, con 92 omicidi ogni 100.000 abitanti nel 2011, secondo uno studio delle Nazioni Unite.

facebook