Navi ONG migrantiRachele Gonnelli, Il Manifesto
29 giugno 2017

"È vero che c’è un sensibile aumento delle persone che si imbarcano dalla Libia, lo vediamo ogni giorno e era previsto, ma non è possibile non salvarli, ci sono obblighi internazionali precisi".
Michele Trainiti è il coordinatore delle operazioni di ricerca e soccorso della nave Prudence di Msf, Medici Senza Frontiere.

L'Onu: "Non criminalizzate chi salva vite umane"

  • Mercoledì, 10 Maggio 2017 08:36 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Migranti Mediterraneo EuropaFrancesco Martone, Il Manifesto
10 maggio 2017

"Davvero non capisco perché politici in Francia, Ungheria ed Italia cercano di mettere in cattiva luce il lavoro di difensori dei diritti umani, di quelle persone che cercano di salvare vite, ed invece vengono accusate di essere nemici dello stato. Faccio un appello a tutti i politici affinché smettano di fare tali affermazioni".

Pescatori di uomini senza frontiere

Migranti Mediterraneo AfricaErri De Luca, Il Fatto Quotidiano
26 aprile 2017    
 
Alle 6 di mattina a 18 miglia dalla costa libica Pietro Catania, capitano della nave salvataggio Prudence di Medici Senza Frontiere, mi fa vedere sulla carta nautica tre gommoni segnalati in partenza nella notte dalle spiagge di Sabrata. Alle 6 di mattina hanno raggiunto le 8 miglia di distanza.
Migranti Africa ONGAnnalisa Camilli, Internazionale
22 aprile 2017

Nel fine settimana del 15 e 16 aprile sono state soccorse al largo della Libia 8.300 persone in 55 diverse operazioni condotte dalle navi delle organizzazioni non governative e dalle navi militari, i soccorsi sono stati coordinati dalla centrale operativa della guardia costiera di Roma.

"Le Ong sono solo un capro espiatorio"

Bansky MigrantiMarina Della Croce, Il Manifesto
1 aprile 2017

L’accusa è infamante e riguarda un ipotetico coinvolgimento con le organizzazioni criminali che gestiscono il traffico di migranti dalle coste africane verso l’Europa. Per ora si tratta solo di dubbi, sospetti sui quali da alcune settimane sta lavorando la procura di Catania, ma il solo fatto che qualcuno possa pensare a una loro collusione con i trafficanti di uomini, indigna le Ong

facebook