×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Guerra allo stupro

Abbiamo incontrato il carismatico medico congolese Denis Mukwege, un padre d'Africa che ha appena ritirato il XXVI premio Sakharov 2014 del Parlamento europeo (che fu di Nelson Mandela nell'88) per il suo impegno nel curare le donne congolesi vittime di stupro di guerra. Mukwege ha dedicato il premio a tutte le vittime di stupro.
Giuseppe Acconcia, Il Manifesto ...

la Repubblica
21 11 2014

Pochi giorni prima che Barack Obama annunciasse la nuova, storica apertura all'immigrazione, ho ricevuto la cittadinanza americana.

A differenza dei cinque milioni di immigrati senza documenti, a cui Obama ieri sera ha annunciato che non potranno più essere espulsi, io sono diventato americano entrando dalla porta principale. ...

Messico, scontri per gli studenti scomparsi

  • Venerdì, 21 Novembre 2014 09:40 ,
  • Pubblicato in LA STAMPA

La Stampa
21 11 2014

Scontri si sono verificati a Città del Messico nella serata di giovedì di fronte alla sede del governo, fra polizia in tenuta anti-sommossa e manifestanti che protestavano per la sparizione di 43 studenti nello Stato del Guerrero. I manifestanti, alcuni armati di molotov, spranghe e bastoni, hanno gettato pietre e petardi contro gli agenti e questi hanno reagito con lacrimogeni e idranti.

Decine di migliaia di persone erano arrivate pacificamente nel tardo pomeriggio nella piazza centrale di Città del Messico, lo Zocalo, dove si trova il Palazzo nazionale, sede del governo. All’improvviso è apparso un gruppo di manifestanti armati di bottiglie incendiarie, che gridavano «Fuori Pena Nieto!» (il presidente del Messico, ndr), «Dimissioni!».

Precedentemente c’erano stati scontri nei pressi dell’aeroporto della capitale. I manifestanti, armati di spranghe e bastoni, hanno anche sparato fuochi di artificio e lanciato pietre sui poliziotti che cercavano di rendere agibile la strada verso l’aeroporto, come mostra la tv messicana. Ieri, nella capitale messicana, hanno sfilato in migliaia chiedendo di fare luce sulla scomparsa dei 43 studenti il 26 settembre scorso ad Iguala dopo scontri con la polizia locale.

Solidarietà"Io sono sempre arrabbiato. Ma la mia rabbia non è mai sfociata nella distruzione, nella violenza: la tengo viva per trovare soluzioni a un problema inaccettabile". La schiavitù infantile.
Viviana Mazza, Corriere della Sera ...

In Egitto stampa sotto tiro. E Morsi rischia la forca

  • Giovedì, 20 Novembre 2014 16:01 ,
  • Pubblicato in Flash news

Il Manifesto
20 11 2014

Mohammed Morsi, l'ex presidente egiziano in carcere dopo il golpe militare del 3 luglio 2013, rischia la pena di morte.

E' la richiesta della procura generale egiziana nel processo in cui il leader dei Fratelli musulmani, tenuto per mesi in isolamento, è accusato di spionaggio in favore di Hamas e Hezbollah. ...

facebook