Nizza, Orlando, Istanbul, Baghdad: qual è la strategia dell'Isis?

  • Venerdì, 15 Luglio 2016 07:30 ,
  • Pubblicato in LEFT
Attentato NizzaMartino Mazzonis, Left
15 luglio 2016

Portare il terrore ovunque. Se c'è una chiave di lettura per la strage di Nizza, questa va cercata nella strategia del Califfato, nella sua teoria della guerra come strumento per generare il caos, acuire l'odio anti-musulmano in Occidente – e convertire di conseguenza i figli delle seconde generazioni in combattenti – seminare paura tra i nemici.

La paura non deve sopraffare l'intelligenza

SurrealismoAlberto Negri, Il Sole 24 Ore
15 luglio 2016

La paura non deve sopraffare l'intelligenza, la razionalità, diceva l'ambasciatrice francese Catherine Colonna poche ore prima dell'attentato di Nizza. Nel cortile di palazzo Farnese storica sede dell'ambasciata francese, la banda dei carabinieri suonava l'Inno di Mameli e la Marsigliese per la festa della Bastiglia.

facebook