Caccia grossa al "No Tav", ora tutto è "zona rossa"

  • Martedì, 15 Ottobre 2013 11:20 ,
  • Pubblicato in IL MANIFESTO
Andrea Colombo, Il Manifesto
15 ottobre 2013

Chi viola il divieto di entrare in siti protetti da interesse militare dello Stato è punito con detenzione da tre mesi a un anno. Era così da tempo, a norma di art. 682 del Codice penale Ma solo da pochi giorni il divieto, e la pena, si estendono a qualsiasi sito o edificio sia in quel momento considerato off limits "per ragioni di sicurezza pubblica".
"Che c'entrano i No Tav e le province coi femminicidi? Sarebbe questo l'interesse del governo su questo fenomeno odioso? I movimenti e le associazioni femministe contestano giustamente il provvedimento. In primis perché ancora una volta la violenza di genere è trattata come un mero tema di ordine pubblico e sicurezza. Inoltre, l'irrevocabilità della querela toglie alle donne l'autodeterminazione". ...

Dissenso azione distinguo: la discussione dopo Nemico Pubblico

  • Martedì, 10 Settembre 2013 09:43 ,
  • Pubblicato in L'Analisi
Loredana Lipperini
10 settembre 2013

Sì, no, distinguo. Quanto meno quel che è avvenuto nei giorni scorsi sul “caso” Erri De Luca ha riaperto uno spiraglio nella discussione. Sulle reazioni seguite alla pubblicazione di Nemico Pubblico,

No Muos, quando la Sicilia si ribella

Fabio Marcelli, Il Fatto Quotidiano
10 agosto 2013

Sono passati trent’anni e più da quando partecipai per due anni consecutivi al campeggio antimissili in corso a Comiso. Eravamo in piena guerra fredda e la Nato aveva scelto di schierare una nuova generazione di missili, i Cruise, in presunta risposta agli SS-20 sovietici.

Con Marta, donna No Tav (Il Manifesto)

Non è bastato il pestaggio, non sono bastate le violazioni al suo corpo di donna, non sono stati sufficiente "lezione" gli insulti e gli sputi e il ritardo nei soccorsi. Marta non è stata zitta. [...] Per le donne violate esigiamo rispetto. Se il carnefice è pagato dallo Stato ne esigiamo di più. L'appello può essere sottoscritto via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ...

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)