×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Al supermercato del sesso

  • Lunedì, 23 Marzo 2015 09:31 ,
  • Pubblicato in L'Articolo
DonneNisha Lilia Diu, Internazionale 
20 marzo 2015

Il Paradise è una casa di appuntamenti di Stoccarda. E' uno dei megabordelli nati in Germania negli ultimi anni. Come molti altri è in stile marocchino. Immaginate un incrocio tra la dimora di un sultano e un albergo economico, infilatelo tra una serie di anonimi palazzi in un parco industriale e vi sarete fatti un'idea. Non è la prima volta che entro in un bordello. A Bangkok, quando avevo 19 anni, con due amiche prendemmo una stanza in un posto chiamato Mango Inn. Ci bastarono un paio d'ore per capire dove eravamo finite. ...

Al supermercato del sesso

DonneIl Paradise è una casa di appuntamenti di Stoccarda. E' uno dei megabordelli nati in Germania negli ultimi anni. Come molti altri è in stile marocchino. Immaginate un incrocio tra la dimora di un sultano e un albergo economico, infilatelo tra una serie di anonimi palazzi in un parco industriale e vi sarete fatti un'idea. Non è la prima volta che entro in un bordello. A Bangkok, quando avevo 19 anni, con due amiche prendemmo una stanza in un posto chiamato Mango Inn. Ci bastarono un paio d'ore per capire dove eravamo finite. 
Nisha Lilia Diu, Internazionale ...

Durex e il futuro del sesso

Il Fatto Quotidiano
13 03 2015

Quando la pubblicità riesce a veicolare un messaggio di pubblica utilità, che va oltre cioè la pura vendita, allora si riesce a scorgere la differenza fra buona e cattiva réclame, fra comunicazione di qualità e ‘monnezza’. Lo scopo delle marche è certamente vendere, ma lo scopo delle marche intelligenti, quelle che hanno a cuore anche la social responsibility, è condividere dei valori etici con i consumatori. Non lo dico io, lo dice prima di tutto Kotler, padre fondatore del marketing.

Tutto questo ‘pippone’ per invitarvi a guardare la nuova campagna Durex. Non vi raccontiamo niente per non rovinarvi la sopresa. L’idea parte da una ricerca effettuata in Inghilterra dalla Durham University in cui il 40% degli intervistati ha dichiarato di attardarsi a dare ancora un’occhiata allo smartphone o al tablet prima di un rapporto sessuale. Un terzo del campione ha addirittura ammesso di rispondere al cellulare durante il rapporto. Sono dati sconvolgenti, se ci pensate.

Ebbene, dai ‘laboratori tecnologici’ della Durex arriva oggi la soluzione presentata alla fine dello spot: un nuovo avanzatissimo dispositivo capace di ‘rendere il sesso con lo smartphone un’esperienza straordinaria’. E c’è ancora una buona notizia: non costa niente.

Bruno Ballardini

L'ipocrisia del quartiere a luci rosse

  • Giovedì, 12 Febbraio 2015 16:21 ,
  • Pubblicato in L'Intervento
Prostituzione e ghettizzazioneLea Melandri, Il Manifesto
10 febbraio 2015

La prostituzione, in tutte le sue forme, di costrizione o scelta, non solo non è un lavoro come un altro, ma si può considerare l'impianto originario - il più antico del mondo - del rapporto tra sesso e denaro, sesso e potere, sesso e lavoro. La prova è nel crescente sviluppo di un mercato che si avvale di "lavori marchetta" o, al contrario, della messa a profitto della vita intera. ...

I maschi? Sono inutili come tanti nani parassiti

"Nel libro noi descriviamo le vite e le scelte di alcuni maschi (umani) che hanno deciso di ritrovare una loro "utilità" marginale sottraendosi agli stereotipi. Sono maschi sorprendenti che fanno cose bizzarre, teneramente umane (strane collezioni, imprese improbabili, sfide al conformismo), maschi che sperimentano strade alternative e ritrovano un senso nuovo anche per la loro maschilità. In fondo, gli stessi generi sessuali non sono contenitori monolitici, né essenze senza tempo, ma un caleidoscopio di differenze individuali."
Gino Dato, La Gazzetta Del Mezzogiorno ...

facebook