Scena Sensibile 2013. Conferenza stampa di presentazione

Martedì 26 febbraio, ore 12.00
Argot Studio
Via Natale Del Grande, 27 - Roma

Conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione della "Scena sensibile 2013" a cura di Serena Grandicelli, rassegna di teatro e letteratura al femminile.

#neoeroina

Venerdì 22 febbraio, ore 21
Circolo degli Artisti
Anomalox test teatrali non convenzionali
Via Casilina vecchia 42 - Roma
Ingresso a sottoscrizione
 
#NEOEROINA               
Testo e regia di Ernesto Orrico
In scena Maria Marino
Una produzione Zahir Associazione Culturale

GiULiA va in scena con "Desdemona

  • Giovedì, 21 Febbraio 2013 09:26 ,
  • Pubblicato in Flash news
GiULiA
21 02 2013

Non è una pièce tradizionale, non è, fortunatamente, neanche un dibattito: è lo spettacolo del racconto del femminicidio in letteratura e in cronaca nera. E di come e quanto questo modo storto di raccontare finisca col reiterarlo. È questo che va in scena, l'ammazzamento di donne, preferibilmente mogli o fidanzate o comunque signore che non ne vogliono più sapere, ieri ed oggi, con poca differenza, se non di qualità artistica, fra melodrammi o terzine da una parte o anche feuillettons e articoli di giornale o servizi televisivi dall'altra. Desdemona, Pia de' Tolomei nel bel testo di Carlo Lucarelli, Carmen e Barbablù. Gli sterotipi non cambiano. Se l'era cercata, o mia o di nessuno, colto da raptus, dramma della gelosia...

Prendono la parola anche donne che questa violenza estrema l'hanno subita e non la possono più raccontare. E altre donne ancora, che, testimoni del tempo, provano a rispettare assieme il dovere di cronaca e la dignità delle vittime, attraverso un'"informazione corretta". Sul palco colleghe e colleghi, attrici, ospiti, video, violini.

Maxia Zandonai a condurre e coordinare i brani di film, interviste video, letture, melodramma e gli interventi di Enrico Finzi, giornalista e ricercatore che ci racconta quanti siano i "modi del possesso maschile" nei confronti della donna, del magistrato Fabio Roia che da un ventennio giudica specificatamente prevaricazioni e violenze, della criminologa Francesca Garbarino che aiuta i violenti a riconoscere i propri visceri oscuri, di Alessio Miceli di Maschile plurale. Il graffio dell'editorialista Natalia Aspesi, e il contrappunto intellettuale-femminista di Lea Melandri ci arriveranno dai video curati da Rita Musa, e Maddalena Crippa con Rossana Carretto, Cinzia Massironi, Silvano Piccardi ed Elisabetta Vergani saranno gli appassionati interpreti. L'Orchestra Femminile Italiana accompagnerà lo spettacolo, che è stato pensato dentro "Giulia" - la rete delle giornaliste - grazie anche a contributi maschili. L'idea è di Gegia Celotti, affiancata nell'elaborazione da Marina Cosi, Anna Bandettini, Saverio Paffumi e Silvano Piccardi che firma anche la regia.

Patrocinio dell'Ordine lombardo dei giornalisti e del Comune di Milano. Promotori: Camera del Lavoro di Milano e le donne di CGIL, CISL, UIL.

"Desdemona e le altre", andrà in scena ALLE ORE 20 DI lunedì 4 marzo alla Camera del Lavoro di MILANO, CORSO di Porta Vittoria 43, e l'ingresso sarà gratuito.

SGUARDI S-VELATI. LAVORI IN CORSO PER LA III EDIZIONE

  • Lunedì, 30 Gennaio 2012 18:06 ,
  • Pubblicato in Il Bando
31 gennaio 2012

Il Teatro Due Roma teatro stabile d’essai torna al lavoro per la III edizione della rassegna Sguardi s-velati: punti di vista al femminile che sarà presentata in apertura della prossima stagione 2012/2013.
La manifestazione si è già imposta all’attenzione del pubblico con due edizioni dense di proposte innovative e inedite volte a svelare il mondo attraverso un’identità culturale ‘di genere’: lo sguardo femminile, appunto, velato da un intreccio di influenze storiche, antropologiche, sociali e psicologiche del tutto particolari.

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)