AIED: soddisfazione per il bando dell mutilazioni genitali femminili

Pubblicato in Il Comunicato
Letto 1862 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
AIED Roma
22 dicembre 2012

L'AIED (Associazione Italiana per l'Educazione Demografica) sezione di Roma accoglie con molta soddisfazione la notizia della risoluzione delle Nazioni Unite che chiede a tutti i Paesi del mondo di mettere al bando le mutilazioni genitali femminili.
Poiché  la risoluzione non ha valore vincolante,  la nuova battaglia deve essere mirata a continuare l'impegno perché ora il testo sia realmente applicato.

Pur essendo una tradizione in molti Paesi, le mutilazioni genitali femminili devono essere estirpate, andando contro le false giustificazioni usate per continuare a mantenere in vita un tabù, che può causare anche la morte.

Speriamo che il peso morale e politico di questo risultato tuteli davvero le bambine e le donne che subiscono tali pratiche di violenza e riesca a  far adottare e rispettare una legislazione adeguata anche nei paesi che ancora non hanno preso tutte le misure necessarie per un'effettiva protezione.

L'AIED, che da sempre si è fatta promotrice di varie iniziative contro questi abusi, oggi vede un nuovo passo nella giusta direzione.

CONTATTI:
Claudia Pellicori
mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mob 392 03 26 599
Ultima modifica il Mercoledì, 26 Dicembre 2012 17:55
Altro in questa categoria: Noi sappiamo, noi ricordiamo »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook