Razzista su Twitter? Esclusa la greca Voula

26 07 2012

Il Comitato olimpico greco ha espulso Paraskevi «Voula» Papachristou, due volte campionessa europea Under 23 di salto triplo, dai Giochi olimpici che stanno per iniziare a Londra 2012. L'atleta, che ha un personale di 14,40 (secondo risultato di sempre nella categoria), è stata deferita perché colpevole di aver scritto, lo scorso 23 luglio, una frase razzista a mezzo Twitter: «Con tanti africani in Grecia, le zanzare che arrivano dal Nilo occidentale almeno mangiano il cibo come a casa».

Il tweet incriminato: «Con tutti gli africani che ci sono in Grecia,le zanzare che arrivano dal Nilo occidentale almeno mangiano il cibo come a casa» (keeptalkinggreece.com)

REGOLE FERREE PER I SOCIAL NETWORK - Papachristou, quindi, è la prima «vittima» delle norme che regolano l'utilizzo dei social network in questa edizione dell'Olimpiade. Inutili le scuse che la ragazza ha affidato a un altro social network, Facebook: «Vorrei scusarmi per la sgradevole battuta che ho pubblicato. Sono profondamente addolorata, non volevo offendere nessuno e tantomeno calpestare i diritti umani. I miei sogni sono legati alle Olimpiadi, non potrei certo partecipare se non rispettassi i valori dei Giochi». L'atleta mercoledì ha anche bloccato l'account personale (peraltro aperto soltanto a fine giugno) su Twitter, in parte anche per i troppi commenti negativi - e insulti - ricevuti. Il sito lifo.gr, però, ha scovato altri commenti poco gradevoli dell'atleta, e numerosi retweet - i «rilanci» delle frasi di un'altra persona - della pagina ufficiale del partito di estrema 
                     
LA REAZIONE DI SINISTRA DEMOCRATICA - Uno dei partiti appena saliti al governo, Sinistra Democratica, ha colto la palla al balzo diffondendo una nota che ha reso il caso decisamente politico in un paese in cui le tensioni sono esacerbate dalla gravissima crisi economica. «L'umorismo razzista e le «barzellette» a proposito delle vite umane non sono tollerate dalla società greca e non possono prosperare nell'atletica greca. Il meno che può fare ora il Comitato Olimpico è revocare alla signorina Voula Papachristou il permesso di partecipare ai Giochi Olimpici. Assistendo all'Olimpiade dallo schermo, potrà esprime quante «barzellette» schifose vorrà anche sui social media. Ma di certo non può rappresentare la Grecia a Londra».

SPIRITO OLIMPICO - «Paraskevi (Voula) Papachristou della squadra di atletica leggera viene esclusa dalla Nazionale per affermazioni contrarie ai valori e alle idee del movimento Olimpico», recita il comunicato del Segas, la Federatletica locale. La giovane è stata anche deferita alla Commissione disciplinare.
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook