Processo ai genitori

Paolo Di Stefano, Corriere della Sera
6 aprile 2014

Nessuno è perfetto, ma i genitori lo sono ancora meno. Forse per questo sono sempre sotto processo. Osservati speciali prima da se stessi, vittime come sono, spesso, del senso di colpa di non essere all'altezza di un compito ogni giorno più arduo.
 Poi dalla società, dagli insegnanti, dagli psicologi, dai sociologi che mai come oggi hanno scritto saggi sul tramonto dei padri e sulle "madri assassine", sulla famiglia troppo protettiva e troppo asfissiante, troppo permissiva o troppo distratta. Sempre troppo qualcosa ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook