×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Le nonne di Plaza de Mayo e 66 nipoti ancora da ritrovare

Letto 2824 volte

Il Fatto Quotidiano
08 08 2014

Una volta sono tornato dall'Argentina con in tasca una lettera che poteva sembrare l'ultima pagina di un romanzo senza speranza. Estella Carlotto, presidente delle "Nonne di piazza di Maggio", cercava il nipote. Guido, nome del nonno di Marostica, a due passi da Vicenza. Prima di volare in mare, drogata, dall'aereo dei torturatori, la figlia aveva confidato a una compagna di prigione il nome del bambino. Estella lo inseguiva dal 1989.

"Caro Guido, oggi compi 18 anni. Voglio raccontarti cose che non sai e sentimenti che non conosci. I tuoi nonni appartengono a una generazione che attribuisce a ogni data un valore speciale. La nascita di un nipote è una di queste. Il battesimo, la prima comunione, la caduta del primo dente o tu che chiedi 'aiutami per le tabelline'. La data del tuo diciottesimo compleanno acquista un valore speciale come tutte le altre date che non abbiamo potuto vivere assieme... Immagino che la tua memoria segreta custodisca le ninne nanne che Laura sussurrava mentre ti muovevi dentro di lei. Un giorno ti sveglierai e chiederai dove poterci incontrare...". ...

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook