La perfida arte di insultare le ministre con una foto

Keith HaringQuesta è la vera volgarità, deprezzarsi al punto di dare valore a qualunque frattaglia o umore o lappata di famoso o famosa, sentirsi comunque ricettore o cliente di ciò che cola giù dai palazzi, promuovere a "interessante" il dettaglio, l'inciampo, il ritaglio, l'orlo che penzola, il rimmel che sbava, il seno che occhieggia per sbaglio. È per questo che una tristezza indelebile campeggia sopra il gossip: è la tristezza della rassegnazione
Michele Serra, la Repubblica ...
Altro in questa categoria: Su il cappello e giù le donne »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook