La violenza sulle donne si combatte con la prevenzione

Letto 1665 volte

Ansa
25 11 2014

ROMA, 25 NOV - I giornali dedicano negli ultimi anni sempre più spazi alla violenza sulle donne anche se con un'eccessiva drammatizzazione. Secondo un monitoraggio di Zeroviolenza onlus, che gestisce un sito sul tema, in quattro anni (dal 2009 al 2013) gli articoli che trattano delle donne che subiscono violenze sono più che raddoppiati, passando da 285 a 638. In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza alle donne, che ricorre oggi, l'organizzazione sottolinea che di "violenza sulle donne se ne parla quasi tutti i giorni, con la tendenza però a drammatizzare il fenomeno e con il rischio di identificare l'universo femminile e la differenza culturale delle donne con la violenza".

"Negli ultimi anni i giornali - osserva - hanno fatto un percorso di crescita, anche qualitativa, occupandosi sempre più spesso di prevenzione, di relazione tra adulti e bambini, di educazione affettiva e sessuale". Importante il ruolo della tv: tenuto conto che gran parte degli italiani ha come fonte informativa solo i telegiornali, Zeroviolenza onlus individua nella tv il mezzo dal forte "potenziale per un cambiamento culturale"; e quindi, non solo fatti di cronaca ma anche approfondimenti su come e dove nasce la violenza, cos'è la passione, come si gestisce il conflitto, il ruolo della coppia genitoriale nel processo di costruzione della identità dei figli.

Secondo l'associazione, poi, non "va corso il rischio di far diventare il 25 novembre il giorno in cui si ricordano le morti al femminile. Piuttosto bisogna operare un ribaltamento e promuovere i temi della relazione, della affettività e della sessualità nel rispetto dei ruoli tra generazioni e identità differenti. La violenza - conclude - si combatte con la prevenzione, rimettendo al centro il valore della relazione tra uomini e donne, e tra genitori e figli".

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook