Gaza, riesplode la tensione: ucciso un palestinese

Etichettato sotto

La Stampa
24 12 2014

Vigilia di Natale di tensione a Gaza. Un ufficiale palestinese - probabilmente Tayassir Smeiri, comandante delle vedette del braccio armato di Hamas - è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco con l’esercito israeliano presso Khan Yunes, nel Sud della Striscia. Fonti palestinesi hanno aggiunto che alcuni agricoltori palestinesi che si trovavano vicino all’ufficiale sono rimasti feriti. Si tratta dell’episodio di violenza più grave tra Israele e Hamas dopo la fine del conflitto a Gaza della scorsa estate.

Secondo quanto riferito dal portavoce militare israeliano Peter Lerner «un cecchino ha aperto il fuoco contro una pattuglia dell’esercito». I soldati israeliani avrebbero risposto con colpi di artiglieria e fuoco aereo. I residenti di Gaza hanno raccontato che i suoni delle esplosioni e degli scontri a fuoco sono durati almeno mezzora. Hamas ha minacciato rappresaglie, affermando che «Israele sta giocando col fuoco e ha la piena responsabilità delle ripercussioni».

Israele ha poi reso noto di aver colpito con carri armati e un attacco aereo obiettivi nella Striscia di Gaza, dopo la sparatoria tra i cecchini palestinesi e i soldati israeliani.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook