I lumi spenti dell'Occidente


Alla base dei fatti di Parigi c'è una profonda frattura culturale: da un lato il massimo valore islamico, la religione, dall'altro il massimo valore illuminista: la libertà d'espressione. Se l'11 settembre ha colpito al cuore il capitalismo, radendo al suolo le torri gemelle, l'attentato francese assume un significato simbolico ancora maggiore: colpisce nel paese "più illuminista" d'Europa, uno dei maggiori valori illuministici, la libertà, intesa come possibilità di mettere in discussione tutto e tutti, anche il dogma religioso.
Carlo "Charlie" Freccero, Il Manifesto ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook