Le vignette corrono tra i banchi di scuola

CulturaRoma, liceo Mamiani. Scuola storica degli anni della contestazione, primo istituto occupato nel '68. Verso l'una e mezza, qualche minuto dopo l'ultima campanella, uno sciame di ragazzi supera il cancello nero d'ingresso e invade il marciapiede. Tra loro c'è anche Francesca, nello zaino ha una copia di Charlie Hebdo. "Tout est pardonné", la lacrima di Maometto è arrivata fin qui, tra i giovanissimi della borghesia romana di Prati. 
Tommaso Rodano, Il Fatto Quotidiano ...
Altro in questa categoria: Kaputt Mundi »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook