×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

La spartizione dell'accoglienza

Letto 2105 volte
Panorama
12 03 2015

Le 403 villette variopinte sbucano all'altezza di Mineo, sulla statale che da Catania porta a Gela. Lo chiamavano il "Residence degli aranci": era l'alloggio per i marines di Sigonella. E'diventato un Cara, Centro d'accoglienza per i richiedenti asilo: ospita 3.500 immigrati sbarcati sulle cose siciliane, dà lavoro a 400 persone e muove centinaia di milioni di euro. Soldi pubblici, ovviamente.

Su questo colosso dell'ospitalità ora indagano la Direzione distrettuale antimafia di Catania e la Procura di Caltagirone. La pericolosa saldatura tra denaro, politica e cooperative è l'oggetto delle inchieste. Che sono a una svolta. ...
Altro in questa categoria: Le balene avvelenate dai pesticidi »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook